Archive for ottobre 2010

Modugno, emblema della canzone italiana, Stevie Wonder, emblema della canzone americana. In comune: il telefono, e l’amore.

IL TELEFONO, E L’AMORE

UN TEMA COMUNE PER UN GRANDE INTERPRETE DELLA CANZONE ITALIANA

E PER  UN GRANDE INTERPRETE DELLA CANZONE AMERICANA:

 IL TELEFONO……. E L’AMORE.

()**************()

DOMENICO MODUGNO (e la bravissima Francesca Guadagno):

—>PIANGE IL TELEFONO

*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*

 STEVIE WONDER:

: —-> I JUST CALLED TO SAY I LOVE YOU

"Non per l’anno nuovo da celebrare, ne’ per Halloween…

E neppure per un matrimonio di sabato nel mese di giugno..

…ma cio’ che e’ …e’ qualcosa di vero, fatto solo di queste tre parole che io dico a te:

"Ti ho chiamato soltanto..per dirti che ti amo. Ti ho chiamato solo per dirti quanto io sia premuroso con te

Ti ho chiamato soltanto per dirti che ti amo. E intendo dirtelo… dal profondo del mio cuore"

(Stevie Wonder)

********

Un amore tragico la prima, una telefonata d’amore la seconda. Al telefono. L’amore disperato e l’amore sereno. Un amore non corrisposto ed una chiamata amorevole e disinteressata. Questi due casi sono ben descritti da Mimmo Modugno, e da Stevie Wonder.

(Lo "Space" non mi ha permesso di incorporare i due video: cliccate sui titolo delle canzoni)

CIAO

Marghian

Esiste il..Destino?

ESISTE
IL DESTINO?


"Cun sas tuas alas oscuras e lizzeras tue bolas in donzi
terra, in donzi mare.

A die e a notte t’idene arribare tra lampos terremotos e
buferas.

Omines dottos de tottu sas eras an’ tentadu su modu ‘e ti
firmare.

Ma tue ses passadu in regnos e imperos

De lezzendas plenu, e de misterios"

(Bernardo Zisi, poeta estemporaneo nuorese)

Spesso, nel corso della sua esistenza, ognuno di noi
pensa al destino. Parola questa che rievoca in noi un profondo interrogativo
che e’ poi lo stesso di sempre: il senso ultimo delle cose. L’uomo, nella sua
fragilita’, ha sempre fatto riferimento al destino. A volte con irrazionale
superstizione, altre addirittura "personificandolo" in una
archetipica e misteriosa "divinita’", al punto di identificare il
"destino" con la divinita’ stessa. Infatti il "destino" e’
visto anche come "volere divino". Gli antichi greci davano al "fato"
una prerogativa ed un "primato" tale che persino gli Dei dovevano
"sottostare al suo volere".
 Il "Destino" viene visto talvolta come figura "tetra e
misteriosa", effetto e causa insieme di ataviche superstizioni e paure che
ha generato nei secoli credenze piu’ o meno irrazionali; e talvolta viene evocato
come "alibi" delle nostre scelte sbagliate e dei nostri fallimenti.
Il Destino e’, per l’uomo, una figura consolatoria: l’idea di un evento
"predestinato" puo’ geerare una sorta di "rassegnazione"
che, non si puo’negare, fa da "pharmakos" per le nostre tragedie e
"sventure".
Chi di noi, specialmente nei momenti difficili, o di fronte a grandi tragedie,
non ha pensato o detto "e’ destino"?

La frase "l’ha voluto il Destino" ci da quella "parte di
risposta" che ci consola.
Ma il destino, se ci pensiamo, ha anche un’altra faccia: ed e’ l’idea che
"cio’ che ci accade e’ ingiusto".
"Il destino che aiuta alcuni, a discapito di altri, da questo
"perseguitati".
Il destino, creduto o.."miscreduto", e’ comunque e da sempre qualcosa
che: condiziona il nostro pensiero; genera fedi (la pratica e la credenza nella
magia, il ricorso ad essa anche oggi), concezioni e filosofie.
Il Destino, ovvero l’idea che si ha di questo, guida le nostre scelte, incide
sulla nostra vita quotidiana e su quella a piu’ lungo termine, sia individuale
che sociale.
Potrei scrivere ancora molte altre cose su questo argomento. Ma credo basti
questo, che si puo’ sintetizzare nell’interrogativo che questo tema pone:
"esiste il destino"?
Io, per ora, termino questo post "traducendovi" i versi di Bernardo
Zizi, per altro molto belli:

"Con le tue ali oscure e leggere, tu
voli sopra ogni terra e sopra ogni mare. Di giorno, e di notte, ti si vede
arrivare tra lampi, terremoti e tempeste. Uomini dotti ti tutte le ere hanno
cercato la maniera di fermarti. Ma tu sei passato attraverso regni ed imperi,
di leggende *pieno e… di misteri".

*Si, di.misteri. Ciao.

Marghian

Abbiamo una festa in paese, e vi saluto con….

 

*FESTA SARDA "ET" PAESANA*

Sono iniziati oggi i festeggiamenti in onore di S. Vitalia.

Lunedi’, 4 ottobre e’ il giorno della festa. Una festa paesana.

Questo: -> "festa sarda paesana" , accade nelle nostre feste.

Ciao.

Marghian

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

Chi trova un amico trova un tesoro

La vita è il frutto della nostra immaginazione

Pensieri...solo pensieri...

Per alcune persone, i libri fanno la differenza tra felicità e infelicità, speranza e disperazione, una vita degna di essere vissuta e una orribilmente noiosa.Anjali Banerjee♦♦Nel serpente il veleno è nei denti, nella mosca è nel capo, nello scorpione nella coda, nel malvagio in tutto il corpo.

Marghian - Music blog

Just another WordPress.com site

Semprevento's Blog

Amo il vento e tutto ciò che accarezza

Cayenna

Essere se stessi contro ogni violenza

la vita va...

Just another WordPress.com site

MALI & LINO

Just another WordPress.com site

~ A l b a ~

camminando insieme a voi.....

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: