Archive for dicembre 2010

A TUTTI VOI….

*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*

 

FELICE ANNO NUOVO!!!!!

CIAO AMICI ED AMICHE, VICINE E..VICINI

(Il grande Nunzio Filogamo diceva cosi’, solo che io ripeto..vicini)

HAPPY NEW YEAR NUMBER…2011 “A CHRISTO NATO”

infatti e’ il Nuovo Anno,  da questa notte infatti “CORRE l’ANNO 2011

DALLA NASCITA DI GESU’ CRISTO

Ma non sempre ne’ dovunque la “nativita’ di Cristo” e’ l’Anno Nuovo.

Ho scritto “2011 *A CHRISTO NATO” PER RICORDARE CHE,

NELL’IMPERO ROMANO, IL CAPODANNO ERA “AB URBE CONDITA”

(DALLA CITTA’… FONDATA)

NON MI DILUNGHERO’ MOLTO SU “ALTRI CAPODANNI”

NEL MONDO E ATTRAVERSO LE EPOCHE, MA VORREI FARE

QUALCHE RAPIDO “EXCURSUS” SU COME E’ STATO

O E’ ANCORA CONCEPITO IL “NUOVO ANNO” NEL MONDO.

COME AD ESEMPIO IL “CAPODANNO”  BUDDHISTA

CHE CADE VERSO IL13,14 APRILE,  quando  IL SOLE ENTRA IN ARIETE

PER NOI ENTRA IN ARIETE IL 21 MARZO, MA….ANCHE NOI SBAGLIAMO!

*ECCO, L’ANNO ASTROLOGICO INIZIA IL 21 MARZO

COSA INTERESSANTISSIMA SE NON FOSSE CHE…2200 ANNI FA

ERA COSI’, ORA NON PIU’!!! (ci tornero’ sui..*segni zodiacali)

ECCO, ANTICAMENTE ANCHE DA NOI IL “NOVUS ANNUS”  COMINCIAVA

CON L’INIZIO DELLA PRIMAVERA. CURIOSO POI ANCHE IL FATTO

CHE, NOI SARDI CHIAMIAMO IL MESE DI SETTEMBRE…*CABUDA’NNI”!

MA…??! SI, ANCHE DA NOI IN SARDEGNA ED IN MOLTI ALTRI POSTI

L’ANNO INIZIAVA…. A SETTEMBRE!!!!

E QUESTO PER VIA DELLE ATTIVITA’  AGROPASTORALI.

DI QUESTO “CAPODANNO AGRICOLO” RIMANE ANCORA UN “RESIDUO”:

A SETTEMBRE RIAPRONO LE SCUOLE ED IL PERIODO SETTEMBRE-MAGGIO

VIENE CHIAMATO “ANNO SOCIALE”. FINE DELLE FERIE, RIAPERTURA

DI SCUOLE ED ALTRE ATTIVITA SOCIALI PRODUTTIVE’.

per gli EBREI esistevano 3 CAPODANNI (introduzione ai “10 giorni penitenziali”,  un “esame di coscienza collettivo” sul comortamento tenuto nell’anno trascorso; il “capodanno degli alberi”-riferimento all’attivita’ agricola- ed il *capodanno del mese di “Pesach, “La Pasqua mosaica, il…”passaggio” dalla schiavitu’ dell’Egitto ad una nuova..Identita’ di Nazione (quella ebraica appunto).

Gli ebrei contano gli anni…dalla Creazione del Mondo! Prendendo “alla lettera” gli eventi biblici della “Thora’”-la Legge- per loro il mondo fu creato in una SETTIMANA ed il nostro anno 1 dopo Cristo fu l’anno 3760 dalla Creazione, con tanto di data: il  nostro 13 ottobre.

Cosa questa che mi fa pensare in qualche modo al “appudànni” di ..settembre. Ovvamente non c’e’ nulla di preciso circa questi “capodanni”….eccoci…COMPRESO IL NOSTRO!!!

SIAMO NEL….2011 DOPO CRISTO.

MA…CRISTO FORSE NON NACQUE IN INVERNO A DICEMBRE.

MA QUESTO NON HA MOLTA IMPORTANZA, QUANTO IL FATTO CHE:

*ERODE IL GRANDE (STRAGE INNOCENTI) MORI’ NEL…4 A. C;

DOPO LA MORTE DI ERODE CRISTO AVEVA FORSE..3 ANNI

TUTTO QUESTO INSIEME AD ALTRE COSE FANNO RITENERE

CHE CRISTO SIA NATO 6 O 7 ANNI PRIMA. CONSIDERATE POI

CHE ANCORA OGGI SI DISCUTE SU QUANDO INIZIO’ IL 3 O MILLENNIO

*-*-*-*-*-*-*-*

NEL..2000? NO, NEL…2001! perche’  a CAPODANNO DEL 2000 L’ANNO 2000 ERA

DA TRASCORRERE-“CORRE L’ANNO”! – ma soprattutto…NON ESISTE L’ANNO ZERO.

SUPPONENDO CHE SI CONOSCA LA DATA DELLA NASCITA DI N. SIGNORE, A CAVALLO

DI QUESTO EVENTO Eì CORRETTO DIRE “ANNO 1 AVANTI C….ANNO  UNO  DOPO CRISTO.

ECCO CHE COMUNQUE, IL CAPODANNO E E VA CONSIDERATO

SOLO UNA CONVENZIONE CHE COME ABBIAMO VISTO

“CAMBIA” ATTRAVERSO LE DIVERSE EPOCHE E CULTURE.

COME AD ESEMPIO, MI STAVO DIMENTICANDO DEL

CAPODANNO ARABO, “EGIRA”-migrazione- IN ETIOPIA (detta “piccola Egira”)

*ORGANIZZATA DA MAOMETTO NEL 614 D. C  ED UN’ALTRA

“LA GRANDE EGIRA” CHE CELEBRA IL PELLEGRINAGGIO

DEL PROFETA E LA SUA GENTE DALLA MECCA A  E MEDINA (ANNO 622?).

PERTANTO E’ QUESTO IL …CAPODANNO ISLAMICO: “L’EGIRA”.

*****/////****

LA QUESTIONE CIRCA I CALENDARI E LE CELEBRAZIONI

SOPRATTUTTO DI CARATTERE RELIGIOSO E STORICO

E’ IN EFFETTI MOLTO PIU’ COMPLESSA, MA E’ QUANTO BASTA.

E MI SCUSO PER QUALCHE EVENTUALE IMPRECISIONE.

8**********8

MA… TORNIAMO A NOI!

7*******7

ANNO NUOVO!!!!  MA….

*MA …DOVE CI PORTI, PICCOLA TERRA IN CIEL?

La Terra. E’ lei che, girando attorno al Sole, ci da’… gli anni. Quando questa astronave (perche’ questa e’ la nostra cara Terra, una..astronave)  arriva al “punto da noi stabilito” (si, da noi!) ecco…. l’anno nuovo!!!!  Questo, chiaramente, si sa.  Forse pero’ non tutti sannoi una cosa: la Terra percorre, in una sola ORA, 108 mila chilometri-7 VOLTE IL SUO DIAMETRO!-, e… 30 chilometri in un secondo!!!! *Un vero bolide..e noi, tranquilli, ci riteniamo…fermi. Si. la terra e’ una vera astronave. Che pero’, se ci pensiamo un po’, come..(^_^)astronave ha piccolo “difetto”: gira in..tondo!!!  Ma ci da’ i giorni…e gli anni…*come questo che viene’.  E… ci porta a spasso nello spazio!!!!

5*********************5

Ma…vi siete mai chesti quanto e’ lungo..un anno?  Si, quanto e’…lungo, non…quanto dura* *Calcolarlo e’ molto semplice. La circonferenza!!!!  L’orbita della Terra e’ ellittica (cerchio schiacciato) ma lo “schiacciamento” e’ piccolo:   4 o 5  milioni di km su …150 milioni di raggio dell’orbita terrestre!!! E, per quel che interessa a noi, dunque, basta fare “raggio x 6.28” (150 milioni do km  per 6,28) e abbiamo il percorso della Terra in un anno.: 942 miliardi di km!!!!! Ne abbiamo fatta di strada e?! E….si ricomincia!!!!!

“Altro giro..altra corsa”: il….NUOVO ANNO!!!

ANCORA UNA COSETTA “DA NIENTE”..INSOMMA!!!

LA,,,TERRA E’ INDICATA DALLA FRECCETTA!!!

TUTTO QUI?  NO, PERCHE’ ANCHE IL SOLE CAMMINA!!!!

INFATTI ESISTE ANCHE UN…ALTRO ANNO

/*********/

SI, L’ANNO…GALATTICO!!!!

La nostra galassia e’ una girandola di 100 mila anni luce di diametro.

Questa che vedete e’ “Andromeda”,  gemella della nostra “Via Lattea”

che non possiamo vedere “per intero…”.perche’ ci siamo dentro!!!!

Il…nostro sole si trova “in periferia”-a circa 30.000 a. luce

dal centro galattico, ad un terzo del suo raggio.

LA GALASSIA GIRA SU SE’ STESSA IN 220 o 250 MILIONI DI ANNI!!!

E LA NOSTRA TERRA, CON IL SOLE..TUTTO GIRA CON LEI!

Un..bel viaggio, non c’e che dire. Ma….

DOVE CI PORTERA’???!

/******/

INTANTO, CON TUTTO IL CUORE, VI AUGURO:

BUON ANNO 2011, AMICI!!!!

Marghian

Annunci

E’ NATALE!!!!!

*NATALE*

***

SI, E’ NATALE.

MA COSA SIGNIFICA IL NATALE?

“Siete venuti a vedere un bambino che piange in una culla?

Avete atteso per secoli la venuta di un liberatore, di un eroe o di un..re?

Io sono un bambino che piange in una culla. Non vi e’ arredo, ne’ pareti di lusso

nella stanza dove sono nato. Siete venuti a sentire i vagiti di un neonato  la

cui madre ha partorito in una “sala- parto” di fortuna perche’ non c’era

posto… nell’albergo? E chi vi ha fatto gli “onori di casa”: la servitu’ forse?

E ditemi, siete stati forse delusi nel vedere un uomo

semplice che vi ha soltanto detto: “entrate, amici”?

Che c’e fra me e voi, che mi aspettavate? Ma ditemi..

Che cosa ora voi vi aspettate da me?

Una liberazione dalle ingiustizie del mondo?

O  credete che io diventi un re? In realta’ io lo sono.

Eppure non ce’ una reggia qui, ne’ un plotone di guardie reali.

Ne’ vi prometto, come fanno gli altri re, ricchezza e benessere materiale.

Vi aspettate forse questo da me?

Eppure potete vedere con i vostri occhi  che cosa c’e’,  qui da me:

Un deserto, una famiglia stremata, ed un bambino.  Ma io vi dico che

qui  vi e’ piu’ che un regno, e cio’ che aspettavate e’ qui, davanti a voi.

Un bambino indifeso, i suoi genitori, degli amici. E allora?

Il mio regno non e’ di questo mondo. Se fosse di questo mondo, questo regno

non vi darebbe piu’ di quello che vi hanno dato gli altri regni e gli altri re.

Dopo che questi regni erano passati, infatti,  voi eravate

ancora in attesa del mio avvento.

Ecco, io sono qui, in mezzo a voi.  E vengo al mondo per insegnarvi una via

che non e’ quella degli altri re, ne’ quella degli altri saggi.

Essi hanno riposto tutto il loro insegnamento sulle cose del mondo.

Io invece vi propongo altro.

Ecco perche’ siete venuti a trovare un bambino in fasce

nel deserto. La vostra voglia di amore vi ha condotti qui da me.

Ma ditemi: Crederete in me quando saro’ diventato… grande?”

**********

/*******************************/

Natale per riflettere, Natale per la tradizione, Natale per..

Happy Christmas!!!

(cliccando sul titolo sopra..c’e la presentazione che non si…apriva!!!)

GLI AUGURI:

BUON  NATALE!!!!!!!!!

E’ sera, il Natale e’ trascorso.  ma proprio  perche’ il Natale c’e’…stato, esso non e’ finito, ma comincia. Come nella messa quando vien detto: “la messa e’ finita, andate….”.

Ma “ite, Missa Est” significa,  invece: “Aandate, la Mis…*sione e’… cominciata”. E cosi’ e’ iniziato, da oggi – ma io direi “da sempre”,  il…Natale.

Ma… non solo per Cristo.  Egli e’ nato, come uomo, per il..Nostro Natale.

Disse infatti: “dovete… *Nascere di Nuovo,  perche’ possiate  conquistare il Regno dei Cieli!”. Ecco, per *questo il mio augurio e’ piu’ forte.  E, per questo, vi abbraccio.  Per questo.

(QUI)->> HO…CANTATO… “FELIZ NAVIDAD”

((E QUI))->> “WHITE CHRISTMAS”

8**************8

WHITE CHRISTMAS – BIN…CROSBY

Ve lo meritate, dopo queste 2 mie…interpretazioni

E’ il 29 dicembre 2010. Ma e’…Natale, fino all’Epifania.

*-*///////////////////////////*-*

IL..NATALE DUNQUE..CONTINUA.

Cia, amici.

Marghian

RIFLESSIONE

*Oh se avessi una capsula capace di allungare il tempo!

*Il giovane Clark Kent-Superboy- ne possedeva una.

*”Entro nella capsula allunga-tempo, cosi’ potro’ studiare tutte le lezioni, e quando per me saranno passate 5 ore, fuori ne sara’ passata soltanto una…e avro’ abbastanza  tempo anche per dormire…”-da un episodio di Superman, di cui da ragazzo ero accanito lettore-.

Ma questo, amici, e’ solo fantasia. Ma se fosse possibile, quanti di voi visiterei  e saluterei ogni sera? Tutti, amici!!!  Tutti. Ed  ora,  vi saluto da qui.
*Il bello e’ che, proprio davanti al pc, il tempo…. vola. E questo, amici, non e’  fantasia.

Ciao da

Marghian

CANTI D’AVVENTO:”TANTUM ERGO”- “REGEM VENTURUM”

CIAO AMICI.

Ricordo quando, da bambno, mia madre mi portava in Chiesa tenendomi per mano.  Nei giorni che precedevano il Natale, ella mi portava alla Novena. Ricordo quei canti. Ella che, in casa, cantava “Regioventuru dominu….” o…”tantum ergo sacramentu”….. A 14 anni ci andavo da solo, e percepivo la stessa bellissima atmosfera. Con la differenza che…capivo il gignificato (“regioventuru dominu” era “regem venturum dominum” e “tantum ergo” era “dunque soltanto…”.

1976. Il parroco mi chiese di suonare per la Novena. C’era un armonium che…mio padre da chierichetto (era il 1922-23) conosceva – “ha un drappo rosso, un po’ bruciacchiato, vero? ” Era vero!.  Erano..gli stessi canti, la stessa atmosfara di quando da bambino, mia  madre, mi portava….”a is novènas”.

Anche per questo…

*NON POTEVO, CIRCA IL PERIODO DI AVVENTO, NON PARLARVI DEI CANTI DELL’AVVENTO. CHE SONO POI I BRANI TRADIZIONALI CHE VENGONO CANTATI DURANTE LA NOVENA DEL S. NATALE. LA MIA ATTENZIONE SI E’ FOCALIZZATA SU UN CANTO DI AVVENTO CHE MI E’ SEMPRE PIACIUTO.

***

Mi diletto di musica, e ho suonato il

“TANTUM ERGO”

“Tantum ergo” e’ un canto tradizionale religioso d’Avvento. Direi che e’ il canto d’avvento per eccellenza. Lo si canta durante quella bellissima funzione che si chiama Novena di Natale. Questa notte ho rispolverato lo spartito, e l’ho suonata.

Ma…vi siete mai chiesti cosa dice questo canto? Chi ha dimestichezza con il latino, senz’altro ne conosce il significato. E’ un vero e proprio inno al NUOVO TESTAMENTO, quindi alla nascita di Cristo. “Tantum ergo sacramentum, veneremur cernui. Et anticuum documentum, novo cedat ritui” (E dunque, un solo sacramento, veneriamo riverenti. E l’antico documento-il Vecchio testamento -ceda il posto al Nuoovo rito-il Nuovo Testamento).

E’ bello, quando poi dice: “Genitori genitoque laus et iubilatio. Salus, honor, virtus quoque sit, et benedictio….” (per il Genitore ed il Genito,sia lode e giubilo. Salute, Onore, e Virtu’ siano, e benedizione). Mi piace poi questo: “procedenti ab utroque…”-che procedono dall’Uno e dall’Altro….-, e cioe’ la Comunione, nella Trinita’ di Amore, tra il Padre ed il Figlio.

(-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-..-.-.-.-.-)

“REGEM VENTURUM DOMINUM”

/*/*/*/*/

SI, MI RICORDO ANCHE DI QUESTA

8———————————————————————8

“Regioventurudominu…”, cantava mia madre.

“Regem Venturum Dominum”, che e’ il..motivo centrale

di questo bellissimo canto di Avvento.

Iucundare filia Sion, et exulta satis filia Ierusalem! * ecce Dominus”

veniet, et erit in die illa lux magna et stillabunt montes dulcedinem….*

“regem-Venturum-Dominum, Venite…adoremus”

****

*”Gioisci, Figlia di Sion,  esulta Figlia di gerusalemme!

Ecco che il Signore verra’, ed in quel giorno  una grande luce, ci sara’.

E i monti  stilleranno dolcezza….”*

*SUONAI QUESTO BRANO PER LO SCORSO NATALE.

*HO ANCHE UN “TANTUM ERGO”

CHE PERO’ HO VOLUTO SUONARE  DI NUOVO,  IERI NOTTE.

*/*/*/*/*/*

Io… non sono praticante. Ma..inneggiare all’Amore Divino, al “Nuovo Rito”-l’Amore!!!- e’…..si, e’ bello….credere,  se questo ci fa…piu’ amici.  Ma e’ quel credere soprattutto nell’essenza del Messaggio di Amore di questo “Re Veniente” che celebriamo per Natale a farci amici e fratelli. “Seppure non volete credere in  me (“come Dio”, nota di Marghian)…credete almeno nelle opere mie”. E’ potente questa frase, mi ha fatto riflettere molto spesso. “Nelle opere mie”, *seguendo il…suo esempio. Come a volerci dire: “credete al mio messaggio, alla sua essenza, e…mettete in pratica cio’ che io vi ho detto”. Ecco cosa significa, davvero “credere”: questo. Ciao.

Marghian

“Immacolata concezione”, premessa del Natale

“IMMACOLATA CONCEZIONE” PREMESSA PER IL NATALE”

———-////////———

E’ ORAMAI TRASCORSA LA FESTA DELL’IMMACOLATA CONCEZIONE.

MA QUESTA  E’, AL DI LA’ DEL “GIORNO DI  VENTIQUATTRO  ORE”,

“SUL CALENDARIO”, CHE LA RICORDA,

UNA*”FESTA IMPORTANTE  NEL CONTESTO DELL’AVVENTO DEL NATALE.

ECCO, IO RENDO UN PICCOLO OMAGGIO A QUESTO MISTERO

CON  DUE MELODIE TRADIZIONALI CHE RIGUARDANO

LA FIGURA DELLA  MADONNA, ED IL MISTERO

DELLA “IMMACOLATA CONCEZIONE”

SI, UN “MISTERO” DI FEDE. LA PAROLA “MISTERO”, SU QUESTE COSE,

* E’ BELLA. PERCHE’ CREDERE, CON SPIRITO DI RICERCA,  PERSINO

DI DUBBIO, E’….BISOGNO DI UNA FEDE VIVA,

DINAMICA E VERA. NON UNA  “MERA E PASSIVA ACCETTAZIONE”.

COSA QUESTA CHE PRESUPPONE, CARI AMICI E CARE AMICHE,

IL…..*MISTERO.

“OH, BELLA REGINA *->Musica

“AVE MARIA TRADIZIONALE SARDA* -> Musica

CIAO.

Marghian

CHRISTMAS IS APPROACHING

 

IL NATALE SI AVVICINA

*       *      *

“Stopping by woods on  on a snowy evening”

 “Fermarsi in mezzo ai boschi in una sera innevata”

“Whose woods these are I think I know

Credo di sapere di chi sia il bosco

His house is in the village though

La  sua casa si trova dentro il mio paese

He will not see me stopping here

In questo modo, egli non si accorge che qui io mi soffermo

To watch his woods fill up with snow

Ad osservare il suo bosco che si ammanta di neve

My little horse must think in queer

Il mo cavallino deve pensare stupito a come mai

To stop without a farmhouse near

Fermarsi  qui, senza una casa di campagna, qui vicino

Between the woods and frozen lake

Tra gli alberi del bosco ed il lago ghiacciato

The darkest evening of the year

Nella sera piu’ buia dell’anno

He gives his harness bells a shake

Dà una scrollata ai sonagli

To ask if there is some mistake

Quasi a volermi  chiedere se c’e’ qualcosa di sbagliato

The only other sound’s the sweep

L’unico altro suono che si sente e’ il fruscio

Of easy wind and downy flake

Del vento leggero, e dei morbidi fiocchi

The woods are lovely, dark and deep

I boschi sono belli, oscuri e profondi

But I have promises to keep

Ma io ho promesse da mantenere

And miles to go before I sleep”

E miglia da percorrere prima di dormire

Robert Frost

Traduzione: Marghian

/*/*/*/*/*/*/*/*/

Ciao amici,

Da qualche settimana pensavo di fare un post sull’avvicinarsi delle feste del Natale. Ma mai avrei immaginato di scrivere e di tradurre qui questa poesia, che e’ molto bella. E’ avvenuto questo. Ho scritto un “commento-dedica” ad Alessandra e, quando “le ho scritto”:  “ma il mio cammino e’ ancora lungo, ho “citato Frost”: “ho miglia da percorrere prima di…vedere la tua loce”-anziche’ “prima di dormire”. “Oh, che bella! Fammela ripassare..”

Ecco: l’ho scelta come “poesia per il natale” ad “introduzione” di questo post.

Perche’ …ho scelto proprio  questa poesia?

AVVENTO

l’Avvento, in molte confessioni cristiane, e’ l’inizio  dell’anno liturgico ed e’, soprattutto, l’attesa del Natale , con cui si celebra la Venuta di Cristo sulla Terra. Venuta che, come sappiamo, e’ preceduta, da sempre, con una fervente “attesa”-dell’Avvento-. L’Avvento, nel rito cattolico, ha due “valenze”; “la prima parte”  o “periodo”  guarda all’Avvento futuro di Cristo nella Gloria, nell’Ultimo giorno. E’, quindi, un periodo di penitenza; il secondo periodo, che inizia il 17  di dicembre da’invece ‘ risalto” alla “Incarnazione” ,o “nascita”, del Cristo sulla Terra.

*******

IL CAMMINO

Ho sempre visto l’Avvento, cosi’ come la Quaresima, come la “celebrazione” di un..”cammino”. Cammino non soltanto “religioso” o “di fede”, ma cammino nelo svolgersi della vita. Noi, in questo nostro cammino, siamo spesso smarriti, interdetti. ma poi troviamo ancora la forza di andare avanti. Accade comunque che, in tutti noi,  si verifichino  momenti di stanchezza e di scoraggiamento; ma anche momenti in cui..ci soffermiamo a riflettere. E..riflettiamo spesso proprio su quanta strada abbiamo ancora da fare, quanto noi ancora dobbiamo…dare nella vita. Ecco che “ho promesse da mantenere, e miglia da percorrere prima di riposare” e’ un pensiero che tutti noi, prima o poi, formuliamo. E…questo e’ uno…sprone per continuare a camminare. E, nell'”Avvento”, il..viandante che si ferma in un bosco innevato….e’ una figura eloquente, in cui io mi ci ritrovo. E, credo, anche voi. Buon Avvento.

AGGIUNGO QUESTO VIDEO

“HAPPY DAY” ( Gospel)

Ve lo dedico per l’Avvento del Natale

*/*/*/*/*/*

Un pensiero per questo canto va ad..Alessandra, che dirigeva un coro  Gospel.

*8*******************8*

“Ale, tu conoscevi, e conosci, molto bene questa musica. Era un brano

del tuo repertorio. E lo facevi cantare molto bene. Ma soprattutto

tu dirigevi le voci..con il tuo cuore. “Felice giorno”, dice questo canto”.

E…felice e’ il tuo giorno, cara Alessandra.  Mi…riferisco a quel..

GIORNO FELICE DEL CIELO, CHE TU GIA’ CONOSCI,  E CHE  VIVI.

UN GIORNO SENZA TRAMONTO,RAGAZZA MIA.

UN GIORNO…. SENZA FINE”.

CIAO, ALE… CIAO

CIAO AMICI

Marghian

MI...semplicemente ♪☕♫

Le belle parole dei saggi e dei poeti di tutto il mondo mi aiutano spesso a dire quello che non so esprimere

Nel giardino segreto

in fondo al cuore di ognuno di noi

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

Chi trova un amico trova un tesoro

La vita è il frutto della nostra immaginazione

Pensieri...solo pensieri...

Per alcune persone, i libri fanno la differenza tra felicità e infelicità, speranza e disperazione, una vita degna di essere vissuta e una orribilmente noiosa.Anjali Banerjee♦♦Nel serpente il veleno è nei denti, nella mosca è nel capo, nello scorpione nella coda, nel malvagio in tutto il corpo.

Marghian - Music blog

Just another WordPress.com site

Semprevento's Blog

Amo il vento e tutto ciò che accarezza

Cayenna

Essere se stessi contro ogni violenza

la vita va...

Just another WordPress.com site

MALI & LINO

Just another WordPress.com site

~ A l b a ~

camminando insieme a voi.....

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: