Archive for aprile 2011

DOPO LA PASQUA, LA PASQUETTA! Ed una nuova settimana…

DOPO LA PASQUA

LA PASQUETTA!!!

* _______________________________________*

“SPRING JOY”  <->  “Little Minuet”

*Cosi’, “in musica”,  vi descrivo la PRIMAVERA  e…*la pasquetta

* ____________________________*

*Con aprile infatti, si e’ aperta la bella stagione. Con la Pasqua… e’ risorta anche la natura. E’…la Pasqua, che in definitiva,  da’ il via al “periodo estivo” che comincia proprio con la Primavara,cui fa seguito l’estate. Una  estate,  tutta da godere.

Come da tradizione, nel giorno  dopo la Pasqua, 

Si va in gita, per la  “pasquetta”.

E’ una occasione per stare insieme e godere della natura

Immergendosi in essa, nelle sue svariate forme

Montagna, mare, campagna o luoghi suggestivi

***********

Ogni scelta e’ buona, per una meritata “scampagnata”

Non tutti possono, non sempre si puo’

Ma e’ bella questa usanza che ci permette

Di concedarci, almeno per un giorno, dal quotidiano

E cosi’ facendo, dedicare un po’  di tempo….A noi

Questo giorno di pasquetta e’ oramai trascorso

*/*/*

ED UNA NUOVA SETTIMANA E’ INIZIATA. VI AUGURO DI TRASCORRERLA BENE, E CON SERENITA’. SERENITA’ CHE SPERO ABBIA CARATTERIZZATO QUESTI  VOSTRI GIORNI  DELLA PASQUA. GIORNI CHE, CON OGGI, LASCIANO IL POSTO…AD ALTRI GIORNI.

BUONA SETTIMANA, AMICI ED AMICHE

Marghian

E’ PASQUA!!!!!

E’ PASQUA!!!!

(IT IS EASTER!!!!)

E’ PASQUA!!!!

La domenica di Pasqua, il giorno della Resurrezione di Gesu’. E’ arrivata anche quest’anno, la Pasqua. La religione cristiana la celebra la domenica successiva al primo plenilunio di primavera. E’ per questo che e’ una “festa mobile”. Questo perche’  la Pasqua di Resurrezione affonda le radici nella Pasqua ebraica che, come sappiamo, celebra la liberazione del popolo di Israele dalla schiavitu’  in ‘Egitto ad opera di Mose’. Il popolo di Israele “nacque” in Egitto.

Giacobbe, che fu messo alla prova da Dio in una “colluttazione fisica” con un angelo, fu per questo chiamato “Isr-ael”, “colui che lotto’ con Dio”, che ha anche  il significato di “colui che lotta per Dio.

Suo figlio Giuseppe, come sappiamo dal resoconto biblico, divenne un uomo di prestigio in Egitto. La stessa cosa, secoli dopo, accadde a Mose,’ che ricopri’ la carica di “gran Visir” . Fu praticamente il Primo Ministro del Faraone, Seti I. Alla morte di quest’ultimo, cui succedette suo figlio Ramsses II, Mose’ fu da questi ridotto a schiavo…perche’ fu Mose’ stesso, indignato per le sofferenze che l’Egitto infliggeva alla sua gente, a  ripudiare la sua “egizianita’” dopo che egli scopri’ di essere ebreo.

Conosciamo tutti la storia di Mose’, la fuga dall’Egitto, il cammino nel deserto e…*la Terra Promessa. Questa e’ la “Peshac”, il “passaggio” dalla schiavitu’ alla liberta’ e alla conquista di una “identita’ nazionale” , alla dignita’ di un popolo.

8********8

E…la nostra Pasqua cosa celebra?! Il ..passaggio dalla schiavitu’ del peccato e della morte alla liberta’ di…figli di Dio. Gesu’ Cristo e’ per noi cristiani, il “nuovo mose’ che ci libera dalla condizione di peccato  e ci porta alla redenzione.  Risuscitando da Morte, Eegli ha “suggellato”  per cosi’ dire, la *veridicita’ del suo messaggio di Amore che ha, come “meta finale”, la Vita Eterna.

Sul piano umano, a Cristo e’ toccato di soffrire e morire, di una ignobile ed atroce condanna. Sul piano umano, la missione di Cristo  fu…un  fallimento. Ma sotto l’ottica di una visione spirituale e trascendente , la sua missione fu una vittoria, la piu’ grande fra quelle che un uomo possa ottenere: “la Vita!”.

Chiaramente la Pasqua ha anche  un significato  umano, essendo Cristo il primo ad invitarci ad amarci quaggiu’, a cercare la giustizia in questa vita.

Ma la META ( ecco perche’ ho scelto l’immagine che vedete)…la META e’  il…REGNO DEI CIELI  di cui la nostra vita qui  e’ il punto di partenza. Questa vita e’…..l’inizio di una esistenza senza fine.  Il significato della Pasqua e’ qeusta speanza di vita piena che, gia’ qui, noi possiamo “professare” cn l’amore vicendevole.

Nessun mistico infatti, neppure Cristo, ci dice di pensare solamente “alle dimore del Cielo” Anzi, sono proprio  loro, i santi e le persone spirituali, che ci invitano ad immergerci in questa vita, ad amarla, a dare persino la nostra stessa  vita per quella degli altri (“in verita’ vi dico, non c’e amore piu’ grande che dare la vita per i propri amici”).

* ___________*

Ma il “fine ultimo” della nostra esistenza e’ il raggiungimento di quella META CELESTE, di cui gia’ da qui portiamo il seme, che e’ il nostro spirito. Spirito che, come diceva San francesco, “e’ dell’uomo..il suo tesoro”

*7____________________________________7*

ECCO AMICI, QUESTA E’… LA PASQUA.

*/*/*/*

FELICE E SERENA PASQUA A TUTTI!!!

Voglio che il mio augurio vi giunga piu’ forte,  con

“HEAVEN’S MUSIC”

(“la musica del Cielo”)

CIAO, AMICI ED AMICHE,  DA

Marghian

E’ NOTTE

E’ NOTTE


“LA NOTTE”

(MUSICA)

E’ notte. E’ buio su tutta la terra. E’ notte, e le nostre membra riposano, la nostra mente si lascia abbraccaire da questa notte.  Brillano le stelle nel cielo infinito, ma questa notte ce le nasconde.

Perche’, in questa notte, non c’e luce se non quella che si annida nel nostro cuore.  Ma anche questa luce interiore e’ turbata dai nostri pensieri. Nel riposo, anche nel riposo, questa notte induce e conduce il nostro cuore…verso il buio. Il buio che avvolge tutta la Terra. perche’ sulla Terra l’uomo…piange. Piange per la pace che manca, piange per l’amore che manca nel mondo, e che gli manca. Questa notte l’uomo  piange. Piange di angoscia, dentro di se’.

Lasciamo pero’  che il nostro cuore si raccolga, che si immerga in questo silenzio, e in questo  pianto. Perche’ questo pianto…e’ un dono. Un dono di questa notte. E’ u pianto dolce, un *pianto antico, come un grande poeta molto tempo fa….* comprese,  e canto’ con la sua lirica.

E’ notte. Lasciamo che questa notte ci governi, nel suo buio. E nel suo silenzio.

PERCHE’ E’ QUESTA NOTTE CHE CI CONDUCE….VERSO IL GIORNO

*la notte del ..”sabato santo” e’ per tradizione “la morte di Cristo” che, con un termine che  ci inquieta, “discese all’inferno”.   Se pero’ si guarda al vero significato, cio’ non e’ altro che quel “tornare alla terra” . Perche’ “inferno” significa “luogo inveriore”, sotterraneo. E’ se vogliamo, cio’ che ogni religione, da sempre, considera un “ritoranre alla Madre terra”.

E’ il “rito di incubazione” comune a tutte le civilta’ primitive. Il riferimento alle credenze pagane e primitive non deve scandalizzare. Gia’ i “padri della Chiesa” ricnonscendone quelche fondamento, chiamavano queste credenze “germi di fede”.

La…fede nel vero Dio, spirituale ed infinito, “matura” nell’uomo, come una qualsiasi materia  scolastica, , che va dalle “linette” della prima elementare alle “equazioni “degli studi superiori.

La fede in Dio come la concepiamo noi e’ il frutto di questa lunga “istruzione” che l’uomo assimila, crede, elabora, da secoli. E che deve ancora crescere. perche’,  nel cammino della fede, la “materia di studio” e’ infinita, come illimitate sono pero’ anche  le possibilita’ di questo studente che e’..l’essere umano. Ed il ..maestro ce lo ha dimostrato, con il suo insegnamento ed il suo esempio  (se avrete fede, potrete fare le cose che faccio io, anzi…di piu’)

*La  settimana santa celebra la passione e la  morte di Gesu’. Passione e morte che culminano con la  Resurrezione di Gesu’, “capostipite di tutte le resurrezioni” essendo egli, “per la fede”, *Dio e uomo.

CIAO, AMICI

Marghian

PER LA PASQUA…HO UNA PREGHIERA

HO UNA PREGHIERA NEL BLOG…E NEL MIO CUORE.

E’ UNA PREGHIERA …NON CANONICA

Ma, come diceva Sant’Agostino, “chi canta prega due volte”

PER INCANTO E PER AMORE

8_________________________________8

Sono certo che riconoscerete facilmente la melodia di questa canzone

perche’ e’ sulla musica di un famoso  “corale di Bach”.

CIAO AMICI
Marghian

BUON FINE SETTIMANA….E VE LO CANTO.

BUON FINE DI SETTIMANA!!!!

E VE LO CANTO (” Oh, no!!!”  🙂  Vi capisco)

Si, ve lo canto. Non mi sentirete cantere  “buon fine settimana amici”,  ma, con questo spirito,  i versi dei nostri “stornelli”. “Stornelli”  che, seppure nella loro “velleita’ estemporanea”, fanno parte della nostra cultura musicale  popolare.  Cliccate su:

VIDEO_PROVA_SALUTO

Vi traduco le parole:  in gallurese (nord Sardegna):

“Quando torna quel vento, quando suona la campana

Nel cuore il lamento di una mamma corsicana”

**********

“Antonino, mio Antonino, tutto il mondo si lamenta

Ti vorrei piuttosto morto, che alla macchia, nella campagna”

*”Alla corsicana….In italiano*

(“come e’ bella la seicento…..”)

*********

“Nel monte di Gonare brillano le stelle

Quelle, meravigliose e belle

Brillano le stelle

Nessuna e’ piu’ bella, fra tutte quelle stelle

*Come il mio amore”

(questo “stornello…. e’ mio.  Gia’, succede anche questo!!!)

TRALLLALLERAS CAMPIDANESI

“La mia ragazza si chiama Generosa

E quando non la vedo…l’anima mia e’ nervosa”

*Maria Carta, in quanto  donna, cantava:

il mio ragazzo si chiama Generoso

Quando non la vedo, mi viene il.. “nervoso

/____________________________________/

“Il cagnolino di mio zio mi ha mangiato la farina

Che bello-“bellu” signicica anche “bravo”- cuore mio

A suonare la chitarra”

/_________________/

CONSIDERAZIONI, PRECISAZIONI…. E CORREZIONI

Ho buttato qualche strofa dei canti “a trallallera”, o “stornelli sardi” fra quelli “classici”. Versi semplici, “banali”, nati nell’ebbrezza di qualche osteria o in qualche “festa campestre” come ” “su tundidroxu (leggete la X come la G francese di “visage”), la “tosatura delle pecore” o nelle “pappadeddas”-spuntini, ai quali neppure io mi sottraggo-.

“Versi a sfotto'”, botta e risposta” tipo : *“malu ses de trassas, peus ses de bisura, non fais unu trallalleru, nemancu in sa friscura” (brutto sei nei modi, peggio nell’aspetto, non riesci a comporre uno “stornello”, nemmenoo all’ombra- di uno “statzu”, *”statzus“,  gli *stand, fatti di canne e legno, delle nostre feste paesane). Immaginate la risposta dell’altro,  spontanea, come:  “malu seu deu, cussu si podi crei… ma in cunfrontu a tui…seu mellus de su rei” (brutto sono io, questo si puo’ credere, ma paragonato a te, son meglio del re”) E cosi’ per ore, in un bar,  in una sagra cmpestre. Un mio amico, Severino, e’ imbattibile…seppure io ed altri..gli teniamo testa!!!

Stornelli “trallalleras”- cantare queste sillabe equivale a quando si canta  “sciabada”, “acciuari”..*nelle canzoni di musica leggera, questo e’ pacifico.

L’assaggio che vi ho dato io, “stornelli” *da osteria,  alternati a “canti di una madre disperata“-antuneddu mi’ antuneddu….- in gallurese-corsicano- , ha lo scopo di darvi un’idea del nostro modo di cantare in maniera  spontanea ed improvvisata…come gli esempi che vi ho citato sopra,  e le “strofe” da me “composte” adesso, *per questo post  (*malu ses de trassas….” eccetera).

I MIEI ERRORI

Nella spontaneita’ del parlare e del cantare, improvvisando, succede che si fa qualche sbaglio,  con qualche imprecisione. Come quando dico “corsicana e’ un dialetto”. Ecco, “il corsicano e’ un dialetto…”. nel cantare il mio “mutto” dico: “como s’amore meu”. “Comente s’amore meu”. “Como significa…. “adesso“. “comente” o “cummenti“-in campidanese– vuol dire appunto,  “come“.

Tenete presente che per me, strano a dirsi, parlare in nuorese-logudorese- e’ come voler parlare lo spagnolo, tale e’ la differenza fra i nostri dialetti (da li’ la confusione tra “como” e “cumente”). ” Brillana sas istallas” in nuorese, mentre “luxinti isa stallasa” nel mio dialetto.

ANCORA UNA COSA

Vi ho detto, nel video, che il dialetto logudorese e’ considerato “Sa linba”-la lingua per eccellenza– dagli “indipendentisti” ; da coloro, cioe’, che vorrebbero che la Sardegna diventasse  una nazione indipendente, con una moneta ed una lingua propria.

Io non sono “indipendentista“, pur riconoscendo le peculiarita’ linguistiche e culturali della mia regione. Amo la Sardegna, ma non ho di essa una idea “nazionalistica”.  Ho una visione cosmopolita ed universale  del mondo. : ) Credo agli alieni, quindi….*No, esiste,  sul nostro pianeta,  la razza umana, e cio’ mi basta. I  “separtismi ” non fanno per me…. Scritto, “per inciso“, in un post su “stornelli e  “trallaleras”. Any way.…in ogni modo.. (a proposito di “internazionalita‘, a me… tanto cara).

Spero che l’audio vi arrivi. In ogni caso amici ed amiche...BUON FINE SETTIMANA!!!!!

CIAO

Mraghian

AREA 51, IL MISTERO DIETRO AD UNA PAROLA..E AD UN NUMERO

AREA 51

IL MISTERO DIETRO AD UN NOME…E AD UN NUMERO

/*********/

Ciao amici. Quando si sparse la notizia che nello stato del New Mexico precipito’ un …veicolo alieno, nei dintorni della cittadina di Roswell, l’opinione pubblica fu scossa. Accadde nel luglio di quell’anno.  Si vide, nel cielo, una scia infuocata, come accade quando un bolide, o un meteorite, solca il cielo. Ma sembro’ qualcosa di “diverso”. Ci fu un forte boato, una esplosione. L’agricoltore Mc Brazel, quando si reco’ nel suo podere, vide dei frammenti. Questi frammenti erano sparsi per tutto il campo. Mac Brazel riferi’ l’accaduto alle autorita’ e…come “ricompensa” gli fu detto di rimanere “a disposizione” delle stesse autorita’. I militari della vicina base di Roswell si recarono nel campo di  Willie Mc. Brazel. Rinverirono i frammenti metallici, i pezzi di plastica (cosa curiosa il fatto che la plastica, nel ’47, non era ancora conosciuta, o non era diffusa nell’uso comune).

L’articolo sul giornale “Roswell Daily Record” pubblicava, in prima pagina,   un articolo con questo titolo: “RAAF captures Flying Saucer” on Roswell Region” ( la forza aerea recupera un disco volante nella zona di Roswell).

Fu il generale Ramey a  riferire, in una conferenza stampa, della scoperta  del velivolo alieno, con dentro  dei corpi di piccoli esseri “macrocefali” e di piccola statura rispetto ai nostri standard anatomiici.

L’impresario di pompe funebri di Roswell, delle imprese funebri “Ballard” fu incaricato dalle autorita’ di costruire delle piccole bare che sarebbero state “adatte” alla corporatura dei piccoli cadaveri.

Da diverse fonti si apprese poi  che il disco volante incidentato fu trasportato a Dayton, nell’Ohio,  e che i piccoli corpi furno esaminati. Da tali esami si dedusse che non si trattava di “esseri umani”.

Ma cosa accadde davvero a Roswell?  Il generale Blanchard, subito dopo la pubblicazione della sensazionale notizia,  smenti’ il tutto, sostenendo che a precipitare nelle campagne nei pressi della cittadina del New mexico fu soltanto un pallone meteorologico, o un pallone sonda (in quel periodo si testavano palloni sonda nell’ambito del cosiddetto “Progetto Mogul”, il quale consisteva nell’inviare nella stratosfera dei palloni con delle apparecchiature spia. Non dimentichiamo che si era da poco entrati nella “guerra fredda”, e questi palloni servivano allo scopo.

Ma molti testimoni,  cittadini, testimoni fra cui dei militari stessi, sostenevano e ancora sostengono che la versione del “pallone sonda” era solamente una copertura. Uno di questi, il figlio del maggiore Jesse Marcel, J.M Junior, ha sempre sostenuto che era tutto vero. Suo padre porto’ a casa uno dei “frammenti”, una barra con degli strani segni, simili a geroglifici, o ideogrammi, che mostro’ ai familiari. Il piccolo J.Marcel Junior  ne rimase impressionato, e per decenni ha continuato a sostenere che suo padre e colleghi avevano visto qualcosa di davvero notevole, e non i pezzi di un “pallone sonda”.

Nello stato del Nevada esiste un’area militare diventata famosa, e di cui gli Stati Uniti hanno ammesso l’esistenza solo da qualche decennio. Cio’ che accadde a Roswell e Corona (nelle vicinanze, dove sarebbe caduto un altro “oggetto”) e’….confluito tutto in questa famigerata  base militare? E che dire degli altri “UFO Crahshes”  di cui parla il video?

E c’e dell’altro. Non soltanto esiste l’Area 51 nel sud degli Stati Uniti. Questa sarebbe addirittura collegata, da una fitta rete di strade e gallerie sotterranne,ad altre grosse basi di decine di km quadrati. Queste basi segrete, i loro tunnels, sono chiamate con un termine tipo  “the real underground USA (“i veri Stati Uniti Sotterranei”).

In California esisterebbe una base segreta di dimensioni immense, “a piu’ livellli” come l’area 51 stessa. L’Area 51 sarebbe talmente profonda da poter contenere, sotto il livello del suolo, l’Empire State Building di New York.

Io personalmente non posso dire che queste basi, in particolare l’Area 51 abbia fatto da “ricettacolo” per degli alieni e dei loro veicoli che sarebbero stati, e ancora sarebbero sotto studio da parte dei militari americani e di scienziati al soldo di questi. Ma una cosa e’ certa: non lo si puo’ escludere.

Come non si possono escludere che esistano delle basi aliene..letteralmente sulla Luna e su Marte,  oltre che sulla nostra Terra.

Molti testimoni hanno visto oggetti insoliti entrare ed uscire dall’acqua del amre, non generando onde, come negli effetti speciali cimematografici.

A Canneto di Caronia, in Sicilia, le cose bruciano spontaneamente, scoppiano televisioni, meccanismi di portiere di macchine che “scattano” da sole , cellulari che squillano da soli,  nonche’ strani avvistamenti in cielo ed in mare. le commissioni di inchiesta, supervisionate dalla Protezione Civile non sono venute a capo di nulla, e la Procura di Mistretta, nel 2008 archivio’ il  tutto, relegandolo a  “fiamme libere” e “di origine umana”.  La popolazione pero’ e’-ancora- spaventata,(la casalinga che si dichiara spaventata e che sporge denuncia, come tante altre….e’ una incendiaria? Non credo.)

E ricordo i commenti degli esperti dell’Enel (” l’alta tensione? No, non  dipende da noi”),  e dell Ente Ferrovie (“si pensava alle induzioni elettromagnetiche della ferrovia…ma no, non causa tali fenomeni) . La piu’ credibile, in “alternativa” alle basi sotterranee e’ quella dei geologi: “geomagnetismo naturale”. Si, questo puo’ essere. Si vocifera di una base sottomarina, al largo di Canneto. Come pure di altre lungo l’Adriatico (immginate la base-con ambienti sommersi-, ora “smantellata”-???!!-  de La Maddalena”), basi nei pressi delle quali molti Ufo e femomeni atmosferici strani sono avvistati di frequente. E’ un caso che il Friuli sia “zona calda in questo senso” o…c’entra in qualche maniera la base di Aviano? “Vi sono custodite 200 testate nucleari solo ad Aviano” disse un giornalista RAI. Per dare un’idea della vastita’ degli ambienti sotterranei di queste basi militari.

“In Sardegna si studiano gli UFO”,  titolava l’UNIONE SARDA nel 1998.  Con chiaro riferimento alle basi di Decimo Mannu e Perdas de Fogu.

Nel sud dell’Inghilterra esisterebbe una base sostterranea ( o diverse basi “collegate” tra loro da viabilita’ sotterranea di ben 20 mila  km quadrati, e proprio in quella zona , come si sa dalle “cronache”, appaiono delle “luci nel cielo” seguite, “la mattina dopo” dalla apparizione di “crop..circles” meglio noti come “cerchi nel grano”. Un fenomeno che si presenta dal 1981, ma che sarebbe  in realta’  ben piu’ antico. Una miniatura de ‘ 600 raffigura un diavolo con la zappa che tracca una figura in circolo ovale. L’opera e’ nota come “the mowing devil” (il diavolo mietitore). Apparivano gia’ allora, e forse anche prima? Nei pressi di Silburi Hill, un sito archeologico inglese,ne sono apparsi molti, come anche presso Stonehenge ed altri siti, considerati dai Celti centri di energia. “Luoghi di culto” e “basi militari”, due cose ben diverse tra di loro. Ma…loro, se ci osservano, non sono forse interessati alla nostra “religiosita’” e alla nostra “tecnologia” che sono le “punte di diamante” della nostra natura ed evoluzione umana? per inciso, guardacaso, primi a sorvolare queste formazioni sono gli elicotteri militari. Chissa’ perche’? Cerchi nel grano (anche di 300 metri di diametro, piu’ complessi di ricami raffinati), oggetti volanti non conosciuti -anche di dimensioni enormi che non fanno rumore e diventano addirittura invisibili per “riapparire” a distanza dal punto di sparizione, “rapimenti” di persone che raccontano di essere stati “altrove” se non dentro “un ambiente moderno” , “una sala operatoria” del “disco volante” e che, con la testimonianza, recano in se’ strani piccoli oggetti metallici impiantati  (loro  non sanno spiegare come, e  neppure i medici dche li visitano) sotto cute o alla base del cervello. Tracce nel terreno, evidenti bruciature dell’erba, persone scosse da “quella cosa”. Per non parlre di piloti civili e soprattutto militari che dichiarano, in tutto il mondo, di averli persino inseguiti, o di essere stati inseguiti a loro volta da questi oggetti. Oggetti capaci di passare da 50 km orari a 6,7 mila k, orari in pochi secondi.

Gli Ufo inoltre sono stati e sono oggetto di indagini condotte da autorita’ non solo militari e scientifiche in tutto il mondo, ma che vedono coinvolte organizzazioni  come la CIA ed il KGB, e petizioni parlamentari, commissioni di inchiesta governative. C’e abbastanta per pensare che ci sia qualcosa in merito. Vi accenno ad un altro fatto, molto interessante. Nel 1933 Mussolini istutui’ un comitato, il “Gabinetto R S 33” che era presieduto nientemeno da Guglielmo Marconi. Il comitato aveva il compito di studiare ordigni  sequestrati ai tedeschi, di “carpirne la tecnologia”, cosa che  difatti facevano. Ma, da testimonianze e documenti, nel 1933 nei preessi di Vergiate e Sesto Calende, “precipito’ qualcosa” che fu subito sequestrato e “studiato” da Marconi e colleghi del “comitato di sicurezza” RS33. Tutto quanto fu fatto in segreto, e, per via del ” patto Roma Berlino” in qualche modo  tutto fini’ in Germania, e da tutto cio’, manco a dirsi, la tecnologia nazista ebbe una impennata tremenda. Aerei a reazione, esperimenti di televisione, sottomarini all’avanguardia, nonche’ i…”wrill” macchine “circolari” capaci di decollare in verticale e senza far alcun rumore. Delle donne “straordinarie”, delle “medium” al soldo di Hitler, le Wrillerinnen, fra le quali campeggiavano  una certa Maria Ortish, che pare fosse di una bellezza ammaliante, ed una tale  “Gentrude”-la pilota, perche’ era bravissima a guidare aerei- ricevettero delle “comunicazioni” dal sistema di Aldebaran, una stella gigante che, “da tali rivelazioni”. avrebbe dei pianeti fra cui uno abitato da esseri alti, biondi. I vari contatti o presunti tali, descrivono cosi’ certi “extraterrestri”-fatti come noi ma molto piu’ belli-. Cio’ ovviamente non significa che questi esseri fossero -o siano-..”ariani”.no!!!

I nazisti, se questi esseri esistono, hano solamente “strumentalizzato la cosa” (non si dimentichi che *per i nazisti anche *Gesu’, nella iconografia bello, alto e biondo, era un ariano!!!).

L’aspetto degli alieni di “roswell” differisce molto, come abbiamo visto, da quelli di cui parlano i contattisti e di cui si parla a proposito dei cosiddetti “files fascisti”-documenti archivistici comprovanti la  esistenza e la realta’ di certe cose- e di come li descrivevano i nazisti grazie alle capacita’ medianiche di qeuste donne, le Wrillerinnen.

Circa gli esseri dell’Area 51 occorre dire che sarebbero di una tipologia molto diversa, i cosiddetti “grici”, alti da 1 metro e 20 ad 1 nmetro e cinquanta. Questa tipologia di presunti alieni inoltre non avrebbero nulla a che vedere con la medianita’  o con il misticismo. Avete presente *”l’alieno di marghian”…che io uso come “immagine” nel blog? Ecco, quello e’ l’alieno di Roswell” detto anche “del tipo Area 51”.

Non altrettanto invece si puo’ dire degli extraterrestri “di tipo umano”, chiamati, per analogia con norvegesi e svedesi, “nordici”

****

Amici, e’ un argomento affascinante ed insieme inquietante, mi rendo conto. Ma…Marghian e’anche questo, e ve ne parla, serenamente. Ciao.

Marghian


BUONA DOMENICA!!!!!

BUONA DOMENICA!!!!

DAL SOLE, CHE CI SORRIDE DAL CIELO E…

DAL MARE!!!

* _________________________*

E DA ME, NATURALMENTE.

(con la musica, come mio..*solito)

Ciao amici. E’ gia’ pomeriggio, ma e’ ancora domenica. Io vi auguro una

BUONA DOMENICA ED UNA…BUONA SETTIMANA!!!!

*—–*

*La Pasqua si avvicina…e gia’, nell’aria,  si sente!!!!*

CIAO, AMICI ED AMICHE

Marghian

 

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

Chi trova un amico trova un tesoro

La vita è il frutto della nostra immaginazione

Pensieri...solo pensieri...

Per alcune persone, i libri fanno la differenza tra felicità e infelicità, speranza e disperazione, una vita degna di essere vissuta e una orribilmente noiosa.Anjali Banerjee♦♦Nel serpente il veleno è nei denti, nella mosca è nel capo, nello scorpione nella coda, nel malvagio in tutto il corpo.

Marghian - Music blog

Just another WordPress.com site

Semprevento's Blog

Amo il vento e tutto ciò che accarezza

Cayenna

Essere se stessi contro ogni violenza

la vita va...

Just another WordPress.com site

MALI & LINO

Just another WordPress.com site

~ A l b a ~

camminando insieme a voi.....

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: