Archive for dicembre 2011

VOGLIO CHIUDERE QUEST’ANNO CON *L’NIVERSO: IN ESSO SI SUSSEGUONO I NOSTRI BREVI ANNI, DENTRO UN TEMPO LUNGHISSIMO

L’UNIVERSO, UNA NUVOLA CHE SI ESPANDE

“Nuvole…di polvere di stelle, e di stelle immerse in queste nuvole. In esse nascono altre stelle”

VOGLIO CHIUDERE QUEST’ANNO CON L’UNIVERSO

IN ESSO SI SUSSEGUONO I NOSTRI BREVI ANNI

INSITI FRAMMENTI DELL’IMENSO TEMPO NELLO SPAZIO

/*******************************************/

Ciao amici ed amiche. Mi conoscete ormai, i miei post cadono spesso su questo tema. L’Universo e’ come una bella musica. Essa non stanca mai. Ascoltare la musica che piace e’ sempre bello e sempre nuovo. L’universo e’ come questa musica, che ci piace, sempre.  Ho scelto un video, “pianeti a confronto”, dove le immagini ci danno un’idea seppur vaga di quanto l’universo sia vasto rispetto alle dimensioni di misure e distanze cui il quotidiano sperientare ci ha abituati.  Quanto e’ lontana l’America! E quanto la segreta e misteriosa Cina! Le vette piu’ alte del mondo ci fanno rabbrividire per la loro imponenza, e catene montuose lunghe centinaia di chilometri ci sbalordiscono, per le loro dimensioni e per la loro maesta’! E che dire dei deserti, mari di sabbia, e delle distese ghiacciate dei poli, mari di ghiaccio! Quanto grandi sono le distanze e le superfici di questi deserti di sabbia…e di ghiaccio! Ed i fondali marini, e gli oceani che li ricoprono, che immensita’!

*  *  *

Noi viviamo sulla superficie di un pianeta che chiamiamo Terra. Un globo gigantesco, la cui superficie e’ talmente vasta che questa ci sembra un suolo piatto con distanze che paiono infinite. Per questo noi la chiamiamo “Terra”. I nostri lontani progenitori “camminavano sulla terra sovrastata dal cielo, e sotto la terra c’era il buio delle tenebre, il “mondo dei morti”. La terra, il mondo. La terra che finiva nel mare, ed oltre il mare…un’altra terra, un altro suolo, con pianure, valli, montagne. Queste terre erano ricoperte di vegetazione che si altermava alla nuda terra. Pianure attraversate da fiumi, i quali formavano i laghi, e si dividevano a formare altri fiumi per poi sfociare nel mare. Cosi’ era la terra. Cosi’ e’ la Terra, una immensa superficie curva  e galleggiante su un mare di pietra fusa, che a sua volta abbraccia un’altra sfera piu’ piccola, ma comunque immensa per le nostre capacita’ di vedere le distanze o di percorrerle. Una sfera solida, rocciosa e ricca di metalli, grande quanto la Luna. La Terra e’ un pianeta, non e’ piu’ un suolo piatto. Ma ne ha conservato il nome: “Terra”. La Terra che ci ha generati e che ci ospita, la madre Terra che proprio come una mamma ci protegge dal freddo con quella coperta d’aria che si chiama atmosfera. E’ immensa la Terra. Eppure questa e’ piccola, molto piccola se la si mette vicina alla stella attorno alla quale essa gira.  Sole e Terra sono, nelle distanze che comprendono il nostro sistema solare, due biglie:  un pallone da calcio e’ il Sole, una biglia di quattro centimetridi diametro  la Terra. Giove-si, perche’ la Terra non e’ da sola a girare intorno al Sole- e’ una palla da tennis, mentre Saturno e Nettuno sono delle palline ancor piu’ piccole ma molto piu’ grosse della Terra.  Venere e’ di qualche millimetro piu piccola della Terra, Marte,  Mercurio, sono altre biglie di 2 centimetri di diametro, e anche meno.  La distanza che separa le posizioni estreme del pianeta piu’ lontano, Plutone, una biglia di mezzo centimetro di diametro, e’ di parecchie centinaia di chilometri. Si, ci vanno tre chilometri per andare su Marte,  trenta per andare su Nettuno, una bellissima palla di bigliardo azzurra, grazie ad una pellicola di metano. Urano e’ “poco piu’ vicino” e la sua pellicola e’ “blu-verdastra” ma per “toccare il suolo” occorre inabissarsi per diversi centimetri, mentre per toccare terra da noi, venendo dagli strati piu’ alti della pellicola d’aria che ci avvolge, basterebbe un centesimo  di millimetro. Giove e Sataurno non hanno un suolo, o meglio, ce l’hanno, ma Giove e’ una palla da tennis con un nucleo solido-se esiste- di qualche millimetro di diametro, forse meno. Saturno e’ anch’esso una biglia… gassosa. Queste sono le grandezze in scala del nostro sistema solare. Quanto e’ piccolina la Terra! Una biglia di 4 centimetri di diametro, che sempre rispettando questa scala, contiene la nostra penisola e….la lontana Cina. E’ grande la Terra per noi, eppure cosi’ piccola.

*———————————————-*

Ogni pianeta gira intorno alla stella da noi chiamata “sole”. Ogni giro del nostro pianeta impiega un tempo da noi diviso, per le nostre esigenze, in ore, giorni, settimane, mesi.  Ogni giro della Terra e’ un anno, che la Terra compie in  365 giorni.  Si, giorni, perche’ la Terra e’ anche una bravissima trottola e fa poco di 365 giri su se’ stessa, ed arriva quasi all’anno. Quasi, si…perche’ “le mancano circa sei ore. Ogni 4 anni il nostro calendario ci regala un giorno in piu’ a febbraio-piu’ che giusto, e’ il mese piu’ corto, poverino-…come accadra’ il prossimo anno, che sara’ di 366 giorni  e che noi chiamiamo “bi-sestile” con quei due “sei” nella cifra dei giorni dell’anno. Misure, grandezze, proporzioni, per avere….un’idea delle nostre dimensioni.

Ma..quanto e’ grande / o meglio, quanto e’ piccolo il Sistema Solare nell’Universo?

Il nostro sistema solare che ha un diametro di  diversi miliardi di chilometri, ed e’ avvolto da una nube sferica di miliardi di granelli detti “comete”, e’ invero molto piccolo, immerso nel mare degli spazi cosmici. Cosi’ pure come e’ piccola, molto piccola la nostra Stella nei confronti di tante sue “sorelle maggiori”, maggiori curiosamente non in eta’ ma in dimensioni. Si, perche’ le stelle piu’ grosse vivono di meno, anche un centesimo della vita di una stella come il Sole. Motivo? Semplice, le stelle grandi si mangiano troppo in fretta il cibo…che hanno dentro, che sono i loro gas fortemente caldi e pressati da durare pochi milioni o addidittura poche migliaia di anni. Una stella gigantesca e’ esplosa dopo soli 40 mila anni, e’ una notizia di pochi giorni fa. Ma la sua morte e’ avvenuta..quando? Migliaia di anni fa, tale e’ la distanza anni-luce per cui la notizia della sua morte e’ giunta qui solo ora.

*Quanto e’ grande….. l’universo?*

Forse il mio post non da’ un’idea chiara. Guardate percio’ questo video (nel mio primo commento): roba da levare il fiato!! Ecco, con questo post concludo l’attivita’ di blogger…ma per quest’anno, per poche ore..del nostro brevissimo tempo…del nostro piccolo pianeta, che chiamiamo affettuosamente “La Terra”.  Ciao,  A…. poco meno di  24 ore circa per gli auguri di un..*NUOVO GIRO INTORNO AL SOLE

O… NUOVO ANNO NUMERO 2012. Oh, no..sono molti di piu’: quasi cinque miliardi!!!

*/////////////////////////////////////////////*

Vi abbraccio,

Marghian

Annunci

E’ DAVVERO ESISTITO GESU’ CRISTO? “MA…CHE DOMANDE!” Eppure, ancora oggi, c’e chi dubita…

….DELLA SUA ESISTENZA STORICA

8*********8

“E’ DAVVERO ESISTITO GESU’ DI NAZARETH?”

Ciao. La nostra cultura cristiana, e la presenza cosi’ viva della figura di Cristo, non genera nella maggior parte delle persone questo interrogativo. Eppure si e’ dubitato della reale valenza storica delle testimonianze evangeliche e di altri testi “paralleli” od “antecedenti” alla letteratura evangelica, come i brani del Vecchio Testamento annuncianti la sua Venuta, i vangeli apocrifi ed altri testi ancora, come i controversi “Rotoli del Mar Morto”.  Eppure ancora qualcuno…dubita.  La vita di Gesu’ e’ di per se’ stessa un mistero, un mistero inerente alla sua stessa vita come uomo, oltre che alla sua “Natura Divina” che e’ e rimane una questione di fede. L’esistenza storica di Cristo infatti non ci da’ la certezza che egli “fosse Dio”. La stessa vita di Gesu’ ci e’ sconosciuta, se  tralasciamo per un attimo cio’ che “sappiamo”: “Nacque a betlemme, crebbe con i suoi genitori, inizio’ la sua predicazione, fu crocefisso, mori’ e fu sepolto. Per il credente, egli resuscito’.

Ma come fu la giovinezza di Cristo? Cosa fece, dove visse, con chi ebbe rapporti di scambio di idee sulla religione. Era un esseno? Si reco’, da giovane, in India, come dicono certe testimonianze scritte?  Invero, tolte la Nativita’, la Predicazione e la Passione, il resto ci e’ ignoto. Cristo, dalla sua nascita alla sua predicazione che, vi ricordo, sarebbe iniziata proprio a Nazareth ( fu li’,  i quella occasione, che disse “davvero nessuno e’ profeta nella propria patria”) scompare letteralmente dalla scena. Un vuoto “colmato” da racconti leggendari, riportati anche da rappresentazioni letterarie ,cinematografiche e televisive sulla “infanzia” e sulla “giovinezza di Gesu'”. le “fonti” su questo “tempo mancante” nella vita di Cristo sono testi apocrifi e leggende orali aventi come protagonista Gesu’ .

Cosa raccontano, ad esempio, i “rotoli di Kumran”(Mar Morto) ed i vangeli apocrifi? Questi vangeli non canonici sono tutti mendaci ed inattendibili o sono un valido compendio, se divulgati ,  per conoscere di piu’ e meglio Cristo ed il Cristianesimo?  Non lo sappiamo.

Noi, io e voi, siamo convinti che Cristo e’ davvero esistito, e da creedenti, che egli E-siste. Ma….Lascio la parola a questo viedo.  Il video non solo affronta  la questione della *storicita’  del personaggio *Gesu’, ma sviluppa altresi’ aspetti interessanti  e per certi aspetti “intriganti, come la “data della nascita di Gesu'” o “cosa accadde realmente in cielo “quella notte di Natale”. Ammesso che Nostro Signore sia nato di notte, ed…in inverno. Ciao e Serena Notte.

Marghian

“CARO GESU’ BAMBINO. MA……”. / “NON E’ NATALE SENZA *TU SCENDI DALLE STELLE*

E’ NATO IL BAMBINELLO

“A Gesu’ Bambi’! E che, credi che l’influenza e la febbre a 38 mi impediscano di essere sereno per questo Natale? Eh no! Io sono sereno, e lo saro’ anche domani, e proprio grazie a  TE, che ci hai detto che si puo’ essere sereni anche se si soffre un po’. Buon compleanno Gesu’ bambino. Ma… e quanti ne tieni di anni? 20 e..18?! Si, li conti non tornano sul fatto che nascesti duemila e 11 anni fa. Il tuo rivale cattivello Erode  mori’ nel 4 avanti TE e tu tornasti dall’Egitto che avevi gia’ tre anni almeno!!!! E nel 7 avanti *te…Qquel re pagano Augusto impose alla tua Mamma ed al tuo Papa’ di traslocare per il censimento della popolazione. Un editto che fu emanato proprio…sette anni prima. E sempre in quei giorni avvenne che i Magi videro “la Stella in Oriente”. Erano due le stelle, come ben sai. Due stelle, anzi due pianeti, che ti annunciavano: Saturno e Giove. La prima “stella” , quella piu’ lontanina, Saturno, disse ai Magi che tu sei Dio. la seconda invece, disse loro che tu sei RE. Si trattava della “stella” , un pianeta che come sai, noi chiamiamo Giove, e che i romani ai tuoi tempi chiamavano Ju-piter che noi giustamente abbiamo trasformato in DEUS PATER  in riferimento al tuo PAPA’, UNICO VERO DIO. Allora, proprio allora, tu nascesti, caro Gesu’ Bambino. E nascesti nella capanna, la stalla, la grotta,  perche’ *non c’era posto nell’albergo. Albergo che, caro Gesu’ Bambino, se lo avessi trovato,  non era certo “a tre stelle” . Ma tu… ma tu scendesti dalle *stelle!! Altro che solo *tre stelle!!!!!!  *BUON COMPLEANNO, CARO GESU’ Tuo….Marghian

*////*///*

HO VOLUTO SCHERZARE UN PO’ CON GESU’ BAMBINO. MA….

Una cometa, che secondo la tradizione guido’ i Magi. Forse essi  videro, invece, una congiunzione di pianeti

Congiunzione che ci fu sette anni prima della Nascita di Cristo secondo il calendario cristiano

“NON E’ NATALE SENZA TU SCENDI DALLE STELLE”

E A DIRE QUESTE PAROLE, SU QUESTO CANTO DALLA MUSICA SEMPLICE SEMPLICE,  FU..

*GIUSEPPE VERDI*

“NON E’ NATALE…SENZA…”TU SCENDI DALLE STELLE

BUON NATALE A TUTTI!!!!

Marghian

BUON NATALE!!!!!

*NATALE*

Il presepio, la rappresentazione tradizionale del Natale

***

SI, E’ NATALE

MA COSA SIGNIFICA PER NOI… IL NATALE?

*////////////////////*

“Siete venuti a vedere un bambino che piange in una culla?

Avete atteso per secoli la venuta di un liberatore, di un eroe o di un..re?

Io sono un bambino che piange in una culla. Non vi e’ arredo, ne’ pareti di lusso

nella stanza dove sono nato. Siete venuti a sentire i vagiti di un neonato  la

cui madre ha partorito in una “sala- parto” di fortuna perche’ non c’era

posto… nell’albergo? E chi vi ha fatto gli “onori di casa”: la servitu’ forse?

E ditemi, siete stati forse delusi nel vedere un uomo

semplice che vi ha soltanto detto: “entrate, amici”?

Che c’e fra me e voi, che mi aspettavate? Ma ditemi..

Che cosa ora voi vi aspettate da me?

Una liberazione dalle ingiustizie del mondo?

O  credete che io diventi un re? In realta’ io lo sono.

Eppure non ce’ una reggia qui, ne’ un plotone di guardie reali.

Ne’ vi prometto, come fanno gli altri re, ricchezza e benessere materiale.

Vi aspettate forse questo da me?

Eppure potete vedere con i vostri occhi  che cosa c’e’,  qui da me:

Un deserto, una famiglia stremata, ed un bambino.  Ma io vi dico che

qui  vi e’ piu’ che un regno, e cio’ che aspettavate e’ qui, davanti a voi.

Un bambino indifeso, i suoi genitori, degli amici. E allora?

Il mio regno non e’ di questo mondo. Se fosse di questo mondo, questo regno

non vi darebbe piu’ di quello che vi hanno dato gli altri regni e gli altri re.

Dopo che questi regni erano passati, infatti,  voi eravate

ancora in attesa del mio avvento.

Ecco, io sono qui, in mezzo a voi.  E vengo al mondo per insegnarvi una via

che non e’ quella degli altri re, ne’ quella degli altri saggi.

Essi hanno riposto tutto il loro insegnamento sulle cose del mondo.

Io invece vi propongo altro.

Ecco perche’ siete venuti a trovare un bambino in fasce

nel deserto. La vostra voglia di amore vi ha condotti qui da me.

Ma ditemi: Crederete in me quando saro’ diventato… grande?”

(Marghian, dal post sul Natale 2010)

**********

*Queste parole furono scritte da me, direttamente nella casella del post.

Perche’  io credo che Cristo, nascendo, abbia

pensato, e sentito,  proprio queste cose. E che,  guardandosi intorno,  abbia detto

proprio questo, nel suo cuore: “Mi crederete, mi seguirete…quando saro’ diventato grande?”

/*******************************/

Natale per riflettere, Natale per la tradizione, Natale per le cene insieme

e….NATALE PER TUTTO IL MONDO. 

BUON NATALE AMICI ED AMICHE!

Marghian

NON MI LASCIA LAVORARE. NON MI LASCIA RISPONDERE AI COMMENTI NE’ VISITARE ALTRI BLOGS NE’ RISPONDERE ALLE VOSTRE E-MAIL. SPERO MI LASCI POSTARE “NOTTE DE CHELU”

CIAO

IL PC NON MI LASCIA LAVORARE. INTERNET SI DISCONNETTE.

NON MI LASCIA SCRIVERE COMMENTI O RISPONDERE ALLE VOSTRE E-MAIL

VI LASCIO-SE ME LO LASCIA FARE-

“NOTTE DE CHELU”

(Tradiz. canto natalizio sardo).

Questo canto natalizio tradizionale sardo dice queste parole:

“Notte di cielo e’ questa, ogni cuore di allegria si sente riempire. Perche’ nella grotta e’ nato il Bambino…dall’inferno per noi liberare. E’ nato e’ nato il Bambino, venite tutti ad adorarlo, venite ad adorarlo e ad amarl. Egli ha lasciato il cielo lucente e venuto e’ alla grotta a penare…che’ e’ figlioletto di povera gente, E’ lui il figlio del Re Divino. E’ nato…..venite ad adorarlo e ad amarlo..e’ nato il bambino…….” .

*  *  *

Chiaramente e’ un canto della Notte di Natale e non di “attesa” od “avvento”.  E’ bella vero? Non conosco questo ragazzo che la canta. Ho ascoltato diversi video con dei cori che la interpretano, ma non hanno un buon audio. Questo si. Ciao amici ed amiche, e spero, tra una prova e l’altra…di esserci. Buona settimana di Natale.

Marghian

 


Il 13 dicembre..Santa Lucia. No, non e’ un post teologico, ma una canzone. Di Al Bano

*Il 13 dicembre…Santa Lucia*

 Non e’ un post  teologico su Santa Lucia, ma una canzone. Di Al Bano.

http://www.youtube.com/watch?v=LsbWt9T1kpg

Domani e’ l’onomastico di Lucia..una mia nipote. Auguri Lucia!!!

Marghian

MI...semplicemente ♪☕♫

Le belle parole dei saggi e dei poeti di tutto il mondo mi aiutano spesso a dire quello che non so esprimere

Nel giardino segreto

in fondo al cuore di ognuno di noi

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

Chi trova un amico trova un tesoro

La vita è il frutto della nostra immaginazione

Pensieri...solo pensieri...

Per alcune persone, i libri fanno la differenza tra felicità e infelicità, speranza e disperazione, una vita degna di essere vissuta e una orribilmente noiosa.Anjali Banerjee♦♦Nel serpente il veleno è nei denti, nella mosca è nel capo, nello scorpione nella coda, nel malvagio in tutto il corpo.

Marghian - Music blog

Just another WordPress.com site

Semprevento's Blog

Amo il vento e tutto ciò che accarezza

Cayenna

Essere se stessi contro ogni violenza

la vita va...

Just another WordPress.com site

MALI & LINO

Just another WordPress.com site

~ A l b a ~

camminando insieme a voi.....

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: