Posts from the ‘Saluti’ Category

PICCOLO AVVISO -PROBLEMI DI RETE

Ciao.

Ho lasciato un avviso nell’altro blog. Lo pubblco anche qui.

saludos

Annunci

Guardare il cielo, per vedere il Cielo

GUARDARE IL CIELO

Guaradre il cielo. Per vedere il Cielo

Da quanto l’uomo non guarda più il cielo? L’uomo guarda in basso. Al massimo, guarda- quando gli riesce- davanti a sé. O si volta indietro, prigioniero dei suoi rimpianti e nostalgie. L’uomo guarda dove mette i piedi, perché’ è tipico suo essere con i piedi per terra. Troppo. Ma l’uomo, se vuole, può guardare il cielo, e differire dagli altri animali: per esempio, può differire dai maiali, che cercano per terra le ghiande. L’uomo lo imita, cercando e pretendendo di trovare,  per terra,  la verità. E non sa che invece di accontentarsi delle ghiande, per terra, può mettere le ali agli occhi, e guardare ciò che sta sopra di lui con edificante umiltà. L’uomo può ancora una volta guardare il cielo. Il cielo, che è per lui  fonte di sapienza e di bellezza, e futura meta della sua anima (Marghian).

 

Vi lascio questo saluto. E’ un tipico post… da ferie  🙂

Ciao

UN SALUTO..MEDIEVALE, PER IL WEEKEND

Ciao. Mi sono voluto cimentare anche con la musica medievale, provando ad imitarla (simulando il flauto e i tipici strumenti antichi a corda, mediante la tasterà musicale, un programma  musicale ed un altro per la gestione del suono (timbri, volumi, queste cose qui). E’ una cosa fatta poco fa. La propongo,  con immagini a tema, in entrambi i blog- come intervallo e saluto per il Weekend.

Ho provato a fare una musica come quella che veniva suonata ai tempi di Dante, o di Leonardo e Michelangelo. A proposito di musica medievale e di Leonardo, sapete che Leonardo era anche musico, liutista, intrattenitore e chansonieur? Si’, faceva canzoni e si esibiva nelle feste di corte, accompagnandosi con il liuto e persino con strumenti inventati da lui. Io immagino come Leoardo si accompagnasse, e cantasse: De Andre’, “La canzone di Marinella”, “Via del Campo”…. Credo proprio che Leonardo cantasse e suonasse in una maniera simile.

CIAO

Marghian

KALINIKTA

KALINIKTA

(Continuazione intervallo)

Questa sera vi lascio (almeno) un saluto

La qualità de suono è compromessa perché il file non è incorporato direttamente nel video ma filtrato dal microfonino.

Ciao. Ho chiamato questo file “Kalinikta”, che ho postato per salutarvi. Scrissi io questa musichetta dieci anni fa. Avevo il blog da qualche mese. La scrissi in maniera “tradizionale”, ossia su foglio musicale cartaceo, con la penna, scrivendo le note mano a mano che le  toccavo sulla tastiera. Naturalmente non mancarono delle piccole correzioni. Dopo, la memorizzai e ne feci un file Mp3, come altri ne ho fatto, mediante due programmi:  uno, detto “Finale”, è bellissimo, mentre suoni si formano le note sui righi “virtuali”, ai quali si dà poi il suono voluto (appare un menù a tendina con i nomi degli strumenti), in questo caso un violoncello e piano elettronico in sottofondo. L’altro programma invece serve per gestire i volumi, funziona come un “mixer”,  e per salvare “il lavoro” nel formato voluto. Poco fa l’ho registrata a commento di questo video a immagine fissa. Il tema, è la notte. Qualche amico, amica, mi ha detto che questa musica fa dormire. Appunto, kalinikta significa proprio buona notte 🙂  Una sera, in macchina, ascoltavamo un mio CD fra cui questa musica. L’amico disse: “è cosa de fai drommì is pippius custa musica..”- “e’ roba per fare addormentare i bambini questa musica…-. Al che io, pronto: “guarda, se dici che fa addormentare i bambini allora è come nelle istruzioni nei bugiardini delle medicine. Immagina la scritta: “adatta anche per adulti” 🙂

Il brano vale anche per il buon giorno. Un periodo ce l’avevo nello smartphone come sveglia….

NA NOTTE E BUON WEEK END

CIAO

Marghian

 

 

 

COSMOS VIDEO SLIDE

COSMOS VIDEO SLIDE

Ciao. Ho pensato di salutarvi da qui, con immagini e commenti appositamente scelti l’altra sera. Ho adoperato un programma di gestione video, facendo scorrere le immagini (commentate) in sequenza. La musica, una mia versione di “Aria sulla IV” corda di Bach, un file Mp3 creato con la tastiera musicale collegata col pc  via “MIDI”- semplicemente un cavo..- , il brano poi “filtrato” da un programma per il formato Mp3.  Naturalmente la scelta del pezzo non e’ casuale, “Superquark”…   🙂

Piccolo “consiglio tecnico”: guardatelo a tutto schermo, anche per leggere meglio quanto ho scritto a didascalia delle immagini.

Il file musicale non e’ proprio “incorporato”, ma fatto girare mentre scorrono le immagini con il programma di gestione video che prende l’audio con il microfonino. Per cui il suono non e’ “pulito” come si percepisce nell’ascolto diretto dell’Mp3.

CIAO

Marghian

E’ ARRIVATO UN ALTRO CAPODANNO: IL MIO PERSONALE

“Eraclito diceva: “Panta rei os potamòs”, “tutto scorre come un fiume”. Il senso di questa celebre frase è che ogni cosa cambia. Come l’acqua di un fiume che scorre, cosi’ è per noi: ogni istante siamo diversi. E tutto è impermanente, mutevole. Il tempo stesso, che trascina, come un fiume, gli eventi nel fluire degli istanti, cambia e…ci cambia. Noi siamo l’acqua in questo fiume del tempo. E passano gli anni, e come l’acqua di un fiume, anche noi lasciamo traccia nel greto del fiume della vita. E sono le memorie. Quelle, forse, permangono, o forse no. E passano gli anni”  (Marghian)

  •   *    *    *

Ciao.  “E passano gli anni”, recitava un mio precedente post.   Infatti,  anche quest’anno  è arrivato il mio Capodanno personale (cosi’ io chiamo i compleanni), e’ cominciato proprio oggi  l’anno n. 64 dalla mia nascita (data certa). Perciò sono  63  appena compiuti. Non e’ certa l’ora, verso le 2 del mattino mi diceva sempre mia madre. Ma tradizionalmente si considera la mezzanotte come l’inizio del giorno di nascita (birthday), percio’ nessun problema.  Il problema e’ piuttosto che gli anni passano ed io invecchio (problema comune, mezzo gaudio….). Pero’, questo e’ un problema che voglio avere (a differenza di altri..) per molti anni ancora, fino ai classici 100 o forse piu’, “questo lo sapra’ il dio” come diceva sempre mio padre, razionale ma fatalista.

space_birthday

“Happy Birthday”. Con i pianeti. Chiaro no?

Ed anche Google mi fa  gli auguri

google-wishes- to- me

WordPress deve essere un po’ stanco, ha difficoltà ad accettarmi le modifiche. Si legge, dai!

La musichetta non e’ “happy Birthday to you”, ma una musica irlandese che ho suonato qualche anno fa (a proposito di anni), tanto per cambiare un po’.

CIAO

Marghian

BUON 2016

Il mio orologio fa le 11,30. Mi sono svegliato abbastanza bene, ho preso il mio tempo  🙂

I MIEI AUGURI “UFFICIALI”

(Nel senso che sono i primi, dopo la mezzanotte)

HAPPY NEW YEAR(1)

Il mio augurio e’ CHE PER TUTTI VOI SIA UN ANNO DI… le stesse cose che si scrivono sempre in queste circostanze. Quelle che tutti ormai conosciamo e che desideriamo, e non solo a Capodanno (giustamente).  Le stesse cose, ma che io vi auguro con la mia sincerità.

CIAO

Marghian

❀ Rоѕa ❀

♥ Chiunque può simpatizzare con il dolore di un amico,ma solo un animo nobile riesce a simpatizzare con il suo successo ♥

MI...semplicemente ♪☕♫

Le belle parole dei saggi e dei poeti di tutto il mondo mi aiutano spesso a dire quello che non so esprimere

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

Chi trova un amico trova un tesoro

La vita è il frutto della nostra immaginazione

Marghian - Music blog

Just another WordPress.com site

Semprevento's Blog

Amo il vento e tutto ciò che accarezza

Cayenna

Essere se stessi contro ogni violenza

la vita va...

Just another WordPress.com site

MALI & LINO

Just another WordPress.com site

~ A l b a ~

camminando insieme a voi.....

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: