Archive for giugno 2008

Ray Charles, l’anima del soul

 

Ray Charles – I CAN’T STOP LOVING YOU
 

       

 
"Ray Charles, l’anima del soul". Il titolo di questo mio intervento è un po’ un gioco di parole: infatti, "soul" significa "anima".
La "musoca dell’anima", il SOUL, è infatti un genere musicale che affonda le sue radici nella "musica nera"; quella musica che veniva dal cuore degli schiavi neri, che per sopportare le fatiche del duro lavoro nei campi di cotone, cantavano le loro nenie, esprimendo così anche la loro protesta e la loro sofferenza per la loro ingiusta condizione. Dal canto sofferto degli schiavi neri sono venuti alla luce generi musicali come il Jazz, il Gospell ed il Blues. La "musica dell’anima" raduna, se così si può dire, questi generi. Il "soul" è infatti un mix di Jazz, Gospel e con delle influenze blues e folk. In questo contesto musicale e culturale si inserisce a pieno titolo la figura di Ray Charles. Il suo innegabile genio musicale e la sua sensibilità  umana ed artistica  hanno contribuito in maniera forte alla creazione ed allo sviluppo di  uno dei generi musicali più belli ed amati dalla gente di tutto il mondo. Ray, con il suo modo di fare musica, ha contribito non soltanto  a far conoscere ed amare la "musica nera", ma con la sua voce e sopratutto con il suo cuore, è stato e rimane una fondamentale "pietra miliare" nel panorama della musica mondiale. Questa canzone è un omaggio a Ray ed alla musica.  Grazie, Ray.
 
Marghian
Annunci

IL MISTERO SU EMANUELA ORLANDI

                                                ROMA – C’è una traccia finalmente consistente per accertare che fine abbia fatto Emanuela Orlandi, la figlia del commesso della Casa Pontificia del Vaticano scomparsa 25 anni fa, il 22 giugno del 1983, quando aveva quindici anni. Una super-testimone, interrogata in gran segreto, ha rivelato ai magistrati un particolare da loro ritenuto decisivo per tentare di ricostruire la vicenda. Il mistero, ancora una volta, ruota attorno alla Banda della Magliana, la famigerata organizzazione (nata alla fine degli anni ’70 dalla fusione di vari gruppi criminali) in contatto con camorra, mafia, destra eversiva e loggia P2. A un sequestro deciso e ordinato per chissà quale (ancora) oscuro motivo dai boss che nulla avrebbe a che vedere, al contrario di quello che era stato ipotizzato fino a poco tempo fa, con i Lupi Grigi e con i colpi di pistola esplosi contro Giovanni Paolo II a piazza San Pietro, il 13 maggio dell’81, dal turco Alì Agca. La svolta sugli accertamenti per la sparizione di Emanuela Orlandi è arrivata inaspettata. Il procuratore aggiunto Italo Ormanni (nominato in settimana da Palazzo Chigi responsabile del Dipartimento per gli affari di giustizia del ministero di via Arenula) e i pm Simona Maisto e Andrea De Gasperis hanno lavorato in silenzio, affidando alla polizia le prime verifiche e cercando riscontri al racconto della donna. Che non è una delle tante figure più o meno equivoche apparse in tutti questi anni nelle varie inchieste: è stata a lungo la donna di uno dei boss della banda della Magliana, conoscerebbe molti segreti dell’organizzazione e, soprattutto, avrebbe avuto un ruolo attivo nel rapimento.

È questo il passaggio più delicato dell’inchiesta. Tutto, allo stato, ruota attorno al racconto della super-testimone, che avrebbe fornito almeno un particolare che può essere riscontrato e che, in parte, è stato già ritenuto credibile dagli investigatori: ha detto di aver fatto salire Emanuela Orlandi su un’auto da lei guidata nel luogo in cui era stato fissato un appuntamento con un’altra macchina che l’aveva prelevata, quella sera del 22 giugno dell’83 (era domenica) quando aveva finito la lezione di musica. Forse proprio quella Bmw nera nella quale un vigile urbano (l’ultimo che la ricorda) ha sostenuto di averla vista entrare davanti al palazzo del Senato. E la super-testimone avrebbe anche aggiunto a Ormanni, alla Maisto e a De Gasperis di averla a sua volta lasciata in un altro posto e il motivo per cui si sarebbe prestata a fare questa operazione: glielo aveva chiesto il boss di cui era la compagna e aveva eseguito il compito, senza chiedere spiegazioni, né tantomeno opporsi. Sui motivi del sequestro, allo stato, i magistrati non hanno elementi precisi. Negli ambienti investigativi viene solo escluso che emerga qualcosa che lo leghi all’attentato al Papa di 27 anni fa, alla pista bulgara e ai Lupi Grigi di Agca.

Un appello al Papa per squarciare il «pesante silenzio» calato sulla vicenda è stato lanciato dalla mamma di Emanuela, Maria Orlandi (che è stata sentita dai magistrati insieme alla figlia Natalina e all’altro figlio): la famiglia continua a pensare di poter riabbracciare Emanuela, che adesso avrebbe 40 anni. «Penso che un po’ di coscienza la si debba avere. Sono passati venticinque anni nei quali c’è stata sottovalutazione e, soprattutto, troppo silenzio, quasi che si volesse dimenticare. Ma per me non accadrà mai», ha detto Maria Orlandi. La quale pensa che «se papa Ratzinger facesse un appello, anche se è passato tanto tempo, oltre che a fare piacere servirebbe a smuovere le coscienze». E l’ex giudice istruttore dell’attentato a Karol Wojtyla, Ferdinando Imposimato, conferma le novità: «So che la procura si sta muovendo. Sono fiducioso».

FONTE: Flavio Haver –  Corriere della Sera-.


Io sono credente e cattolico, pur se non praticante. Credo con convinzione che la Chiesa ed il Vaticano siano portatori di messaggi stupendi, sia sul piano umano che sul piano sovra- umano,  e depositari di verità supreme da cui tali messaggi (esempi fra tutti, i valori del Vangelo e l’esistenza di un dio d’amore)..Ma al contempo, purtroppo, il Vaticano, la Chiesa ed istituzioni annesse sono  depositari anche di intrighi e di misteri, con risvolti spesso tragici e con fini non troppo buoni…come la  scomparsa di questa povera ragazza, Emanuela. Ella è stata vittima di un gioco molto più grande di lei, coinvolta in un certo "meccanismo" di cui e da cui lei era estranea… Questo lo si deve ammettere, serenamente ed obiettivamente. Mi conforta la speranza che la parte buona della Chiesa trionferà…quella stessa Chiesa che sostiene  i valori della vita e li promuove.  Un altro auspicio è che si faccia  luce su questi giochi assurdi, coinvolgenti persone ed istituzioni potenti. Giochi che, oltre a perseguire fini criminosi, danno cattivo lustro a quelle istituzioni di cui noi, come cittadini, ci fidiamo maggiormente, siano esse religiose o laiche. Il caso Orlandi ne è un esempio, ma è un esempio non del tutto "chiarificatore", in quato il mistero sulla scomparsa di Emanuela permane. 

Marghian 

JOAN BAEZ – THERE BUT FOR FORTUNE

   

THERE BUT FOR FORTUNE      

   

"Mostrami le macchie  di wisky sul pavimento e l’ubriaco che inciampa sulla porta…

Mostrami la stazione, il treno, ed  il barbone che dorme sotto la pioggia…

…E mostrami la cella ed il prigioniero la cui vita è finita male…

…E mostrami  le città dove cadono le bombe…

…E le case ed i palazzi ormai distrutti…

Ed io ti mostrerò, ragazzo mio,  tutte le ragioni per le quali se io e te non siamo

al loro posto

 …è solamente un  caso".

(Phil Ochs)

Così recita questa canzone, per insegnarci a non giudicare. Mai.

         marghian

UFO E CROP CIRCLES

 

 

UFO  E FENOMENI CONNESSI

        

   

 

Questo video mostra delle immagini di  UFO  e degli altrettanto enigmatici "crop circles", i " cerchi nel grano". Sono immagini molto eloquenti che ci pongono ancora di fronte all’affascinante quanto controversa questione riguardante questo straordinario quanto inquietante mistero.

Marghian

BLOG ART

  ULLALLA’

    Ho ricevuto con molto piacere questo  premio  da Chiara 

 

PREMIO "BRILLANTE WEB BLOG"

 

Siti e blog che risaltano per il loro aspetto, con lo scopo di promuovere tra tutti la bloglive nel mondo

 

REGOLAMENTO:

 

  1. Al ricevimento del premio,bisogna scrivere un post mostrando il premio e citare il nome di chi ti ha premiato mostrando il link del suo bloglive.
  2. Scegli un minimo di 7 bloglive(o di più) che credi siano brillanti nei loro temi / o nei loro design.Esibire il loro nome e il loro link. Avvisare che hanno ottenuto il premio"Brillante webloglive."
  3. Facoltativo. Esibire la foto(il profilo) di chi  ha premiato e di chi viene  premiato nel tuo bloglive. 

Io assegno il premio a:  

 

Harry Blue

  http://henrymistery.spaces.live.com

 

ANDRY

 http://dragonflyz1990.spaces.live.com

 

FABRIZIO

 http://kleddnah.spaces.live.com

 

MARTINA

  http://martybellissima1993.spaces.live.com

 

NORMA

http://normavet1984.spaces.live.com

   

MASSIMO

  http://ferra73.spaces.live.com

 

+  DJEVEL + 

 http://bambinadibodom.spaces.live.com

 

  ANGELA

http://cid-b2c022028a480ddd.spaces.live.com

 

FEDE

http://fedespap.spaces.live.com

   

KATIA

http://katynka1964.spaces.live.com

 

 

 

 

 

GLI UFO, UN MISTERO ANCORA INSOLUTO

 
         
 
 
 
UFO, UN MISTERO ANCORA INSOLUTO.
 
 
U.F.O. CHI NON CONOSCE QUESTA BREVE PAROLA? PERSINO CHI NON SA COSA SIANO HA FAMILIARITA’ CON QUESTO TERMINE.
IN VERITA’ NESSUNO SA REALMENTE CHE COSA SIANO GLI UFO. E’ SULLA BASE DI QUESTO CHE VENGONO COSI’ CHIAMATI. INFATTI, U.F.O E’ UN ACRONIMO DI TRE PAROLE IN INGLESE CHE COMPONGONO LA FRASE:"UNIDENTIDIED FLYING OBJECTS", IL CUI SIGNIFICATO E’, APPUNTO, "OGGETTI VOLANTI NON IDENTIFICATI". MA E’ VERAMENTE COSI’? DAVVERO NESSUNO SA CHE COSA SIANO? E SOPRATTUTTO, ESISTONO? SE CI RIFERIAMO ALLA SEMANTICA, CIOE’ AL SIGNIFICATO DEL TERMINE, SI POTREBBE DIRE CHE SI’, SENZA DUBBIO ESISTONO; SONO APPUNTO DEGLI "OGGETTI"..E NON SONO IDENTIFICABILI". SE AVVIENE L’IDENTIFICAZIONE (ES:. "E’ UN PALLONE AEROSTATICO",  TALE OGGETTO CESSA OVVIAMENTE DI ESSERE UN ..U.F.O).
MA IL QUESITO:  "ESISTONO?" RIMANE,  IN QUANTO "U.F.O." HA ASSUNTO L’ACCEZIONE ORMAI UNIVERSALE DI…"VEICOLI EXTRATERRESTRI" O , TUTT’AL PIU’, DI ORDIGNI FUORI DEL COMUNE, CON PROPRIETA’ TECNOLOGICHE STRAORDINARIE, NON CLASSIFICABILI FRA GLI "OGGETTI VOLANTI" CHE CI SONO FAMILIARI, COME AEREI, PALLONI AEROSTATICI, DIRIGIBILI". MA  LA SIGLA "U.F.O" RIMANE CONCETTUALMENTE LEGATA A QUALCOSA DI "ALIENO", DI ESOGENO AL PANETA TERRA O ALLA NOSTRA CULTURA ED ALLE NOSTRE CONOSCENZE. 
LA FENOMENOLOGIA U.F.O. NON E’, COME MOLTI CREDONO, UNA  "COSA DEI NOSTRI GIORNI", CHE APPARTIENE  ALLA MODERNITA’. ESSA NO E’ UN PRODOTTO  DELLA NOSTRA CULTURA TECNOLOGICA; BENSI’ E’ ANTICHISSIMA. GIA’ DALL’ANTICHITA’ CI ARRIVANO TESTIMONIANZE  DI "LUCI NEL CIELO", "DARDI INFUOCATI", "GLOBI CELESTI". BASTA SFOGLIARE ANTICHI TESTI ED ANTICHE CRONACHE, E CI SI RENDE MMEDIATAMENTE CONTO DI QUANTO TALE FENOMENOLOGIA SIA ANTICA. TESTI ADDIRITTURA PRE-BIBLICI  E BIBLICI RIFERISCONO DI "CARRI CELESTI" E "NAVI VOLANTI", E DI "RE E PRINCIPI" CHE HANNO "RAGGIUNTO LE STELLE "A BORDO DI MAGICI VEICOLI . IL MAHABHARATA , UN TESTO ANTICHISSIMO DELLA RELIGIONE INDU’, DESCRIVE LE "GESTA  DI DEI ED EROI" CON DOVIZIA DI PARTICOLARI; GESTA CHE NON SONO PRIVE DI EPISODI RIGUARDANTI "ESPERIENZE CELESTI". KRISHNA, PERSONAGGIO CHIAVE DELL’INDUISMO ANTICO. "VOLO’" IN CIELO  SUL SUO "VIMANA", "MACCHINA VOLANTE". TALI VEICOLI SONO DESCRITTI METICOLOSAMENTE CON DETTAGLI CHE OGGI CHIAMEREMMO "TECNICI", QUALI LA FORMA, LA CAPIENZA E LA "PROPULSIONE". I RESOCONTI MITOLOGICI INDIANI DESCRIVONO "GUERRE CONTRO "ESSERI CELESTI", BATTAGLIE COMBATTUTE CON "LANCE DI FUOCO" CHE, CADENDO SUL CAMPO DI BATTAGLIA, STERMINAVANO  "DECINE DI UOMINI(". C’E’ CHI VEDE IN QUESTI RACCONTI DELLE RAPPRESENTAZIONI LEGGENDARIE E MITOLOGICHE" DI EVENTI  EPICI; CHI INVECE RAVVISA IN TALI RESOCONTI-NON SOLO INDIANI, MA  PROPRI DI TANTE ANTICHE CULTURE- EVENTI REALI, DI NATURA EXTRATERRESTRE , O COME LA MANIFESTAZIONE DI ANTICHE CIVILTA’ TECNOLOGICAMENTE AVANZATE. A QUESTO CONCETTO, AD ESEMPIO, E’ LEGATO IL MITO DI ATLANTIDE. SE PURE SI TRATTA DI LEGGENDE, DI MITI, TUTTO QUESTO TESTIMONIA QUANTO SIA ANTICA  LA FENOMENOLOGIA CHE NOI, OGGI , DEFINIAMO  CON   IL TERMINE  "U.F.O.".  IN EPOCA ROMANA, AUTORI COME PLINIO, TACITO, LIVIO ED ALTRI, RIPORTANO ANTICHE CRONACHE UFOLOGICHE. NEI LORO SCRITTI RICORRONO SPESSO TERMINI COME "CLIPEI VOLANTES"-SCUDI VOLANTI"-, ""LANCE DI FUOCO NEL CIELO" O ANCORA, "CARRI CELESTI". CON ROMA SIAMO ANCORA IN UN CONTESTO MITOLOGICO  E "LEGGENDARIO". MA QUESTI RESOCONTI TESTIMONIANO ANCORA QUANTO SIA ANTICO IL FENOMENO DI  "COSE  VISTE IN CIELO".
OGGI NOI SIAMO A CONOSCENZA DI QUESTO FENOMENO. SIN DA  PICCOLI ABBIAMO SENTITO PARLARE DEI "DISCHI VOLANTI", STRANE ED AFFASCINANTI ENTITA’ CHE FANNO ORMAI PARTE DEL NOSTRO IMMAGINARIO, DELLA NOSTRA CULTURA, E DEL NOSTRO DESIDERIO. SIAMO GIUNTI ALL’UFOLOGIA "VERA E PROPRIA", QUELLA MODERNA. CONVENZIONALMENTE, L’UFOLOGIA MODERNA  INIZIA IL 24 GIUGNO DEL 1947, QUANDO L’UOMO D’AFFARI KENNETH ARNOLD, IN VOLO CON IL SUO AEREO PERSONALE, AVVISTA NOVE OGGETTI VOLANTI. FU IN SEGUITO A CIO’, IN BASE ALLA DESCRIZIONE CHE ARNOLD RILASCIO’, CHE NACQUE IL TERMINE "FLYING SAUCERS"-PIATTINI VOLANTI-, DA CUI LA DENOMINAZIONE A NOI PIU’ NOTA DI "DISCHI VOLANTI".  DI LI’ A POCO,  NELLA PRIMA SETTIMANA DEL LUGLIO DELLO STESSO ANNO, SI  SAREBBE VERIFICATO IL COSIDDETTO. "UFO CRASH DI ROSWELL". NEI  PRESSI  DI QUESTA OORMAI FAMOSA CITTADINA DEL NEW MEXICO UNO DI QUESTI OGGETTI SAREBBE PRECIPITATO. AL SUOLO. A BORDO DELL’ORDIGNO FURONO TROVATI-SI DICE- I CADAVERI DI  ALCUNI "ESSERI" . SUL POSTO SI TROVAVA L’ALLEVATORE( MAC BRAZEL, CHE AVREBBE VISTO TUTTO5 O 6).  DA QUEL GIORNO PER QUEST’UOMO INIZIARONO UNA SERIE DI PROBLEMI E  DI PERIPEZIE. EGLI AVVERTI’ LE AUTORITA’ CHE SUBITO PROVVIDERO A CIRCOSCRIVERE LA ZONA E DIEDERO DISCREDITO ALL’ALLEVATORE, CONSIDERANDOLO UN MITOMANE. SUBITO LE AUTORITA’ SI SAREBBERO PRODICATE  PER "DEMOLIRE" LA TESI DEL "DISCO VOLANTE", SOSTENENDO CHE L’OGGETTO PRECIPITATO NEL CAMPO DI MC BRAZEL FU UN PALLONE SONDA DELL’AERONAUTICA MILITARE. SE FOSSE CADUTO  VERAMENTE UN PALLONE AEROSTATICO, PERCHE’ CIRCOSCRISSERO LA ZONA IMPEDENDO NE L’ACCESSO AI CIVILI E A PERSONALE NON AUTORIZZATO? IN QUEI GIORNI NASCEVA L’"UFOLOGIA MODERNA". DA DECENNI, GENTE COMUNE, MILITARI, SCIENZIATI, ASTRONAUTI E "CONTATTIZTI" ASSERISCONO DI VEDERE I "DISCHI VOLANTI". NOI NON SAPPIAMO QUANTO QUESTE TESTIMONIANZE SIANO VERE,  FRUTTO DI FANTASIE, SEMPLICE VISIONARIETA’. IL FENOMENO E’ PRESENTE, ADDIRITTURA INCALZANTE; ORMA I CASI DI AVVISTAMENTI O DI PRESUNTI "CONTATTI" CON  GLI UFO  ED I LORO IPOTETICI "OCCUPANTI" SONO DECINE DI MIGLIAIA IN TUTTO IL MONDO. OGNI ANNO. QUESTO LO SAPPIAMO DI SICURO; MA COSA RELMENTE  SI CELI DIETRO AL FENOMENO "UFO" RIMANE ANCORA UN ENIGMA.
 
Marghian
MI...semplicemente ♪☕♫

Le belle parole dei saggi e dei poeti di tutto il mondo mi aiutano spesso a dire quello che non so esprimere

Nel giardino segreto

in fondo al cuore di ognuno di noi

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

Chi trova un amico trova un tesoro

La vita è il frutto della nostra immaginazione

Pensieri...solo pensieri...

Per alcune persone, i libri fanno la differenza tra felicità e infelicità, speranza e disperazione, una vita degna di essere vissuta e una orribilmente noiosa.Anjali Banerjee♦♦Nel serpente il veleno è nei denti, nella mosca è nel capo, nello scorpione nella coda, nel malvagio in tutto il corpo.

Marghian - Music blog

Just another WordPress.com site

Semprevento's Blog

Amo il vento e tutto ciò che accarezza

Cayenna

Essere se stessi contro ogni violenza

la vita va...

Just another WordPress.com site

MALI & LINO

Just another WordPress.com site

~ A l b a ~

camminando insieme a voi.....

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: