AMICIZIA VIRTUALE

 virtual and real frienship

E’ COSI’ CHE VENGONO DEFINITELE RELAZIONI ED I CONTATTI A DISTANZA

virutal_ real_ freindship

QUELLI TRAMITE DISPOSITIVI INFORMATICI

IO, PERO’,  LA CHIAMO IN MODO DIVERSO

*        *       *

Ciao, amiche ed amici. Come vedete (ogni tanto, e quanto il tempo che  non ho me lo consente..), anche  vi pubblico qualcosa;  nell’ambito di questa attività oggi tanto di moda che e’ il blog. Computers, cellulari ed altri dispositivi connessi con la “rete”  sono oggi uno strumento diffusissimo con il quale si scambiano informazioni, si aprono discussioni e si comunicano i propri pensieri. E’ si fa amicizia. E’ quella amicizia che vien detta “amicizia virtuale”. A me, questo termine non piace tanto. Intendiamoci, “virtuale” e’ una bella parola, densa di significato e la cui fonetica richiama persino quasi al concetto. di “virtu'”.

“Virtuale”. Imparai questa parola a scuola, nelle lezioni di “osservazioni scientifiche” o  “scienze”, quanto la professoressa ci parlo’ del fenomeno della riflessione della luce: “lo specchio riflette una immagine virtuale..”. “Virtuale” è anche una espressione “forte”, usata perfino in argomenti o materie come la fisica all’avanguardia, per descrivere cose complesse e che non si vedono direttamente o immediatamente, ma che hanno la loro notevole importanza: cose come le particelle virtuali.  Percio’, non e’ la parola in se’ a non piacermi. Vada anche per il significato che questa parola ha assunto in informatica. Si parla tanto, ad esempio, di realtà virtuale. Ecco che anche i rapporti di contatti e di amicizie, nel web, sono definite virtuali; proprio perche’ questi esistono in ambito informatico, ossia attraverso l’utilizzo di mezzi informatici quali i pc, i telefonini, i tablet e, naturalmente, lo stesso web. Blogs, social networks, siti e quant’altro, sono luoghi appunto virtuali, nei quali ci si conosce, si socializza e spesso, appunto si fa amicizia. E’ l’amicizia virtuale. Io, pero’, definisco in modo diverso questa amicizia, per il semplice fatto che essa non e’ affatto virtuale: e’ una amicizia reale, come reali sono le persone che comunicano tra di loro, in rete. Ecco che a me piace definire reale questa amicizia. Il termine che  a me viene in mente e’ “amicizia a distanza”. Credo sia una  definizione abbastanza corretta. E poi, se ci pensate, le amicizie a distanza esistono da molto prima dell’invenzione di Internet: i contatti per lettera, quelli per telefono, con luso della City Band (C.B, “radioamatori”), erano e sono contatti reali. Ma nessuno li chiama “virtuali”,  soltanto perche’ questi contatti  non riguardano l’uso dei computers e di Internet. Percio’, perche’ definire “virtuali” dei contatti che avvengono tra persone reali, solo perche’ si usa un computer, anziche’ una lettera, o il telefono? “Amicizia a distanza”, ma amicizia.

(-*-*-*-*-)

La pubblicità non e’ certo la mia passione, ma vi voglio uno spot che, che e’ adatto a quanto vi sto scrivendo. Lo spot, che anche voi avrete senz’altro sentito qualhe volta recita cosi’: “io sono XXXX, signora, il suo XXXX. XXXX:  persone, oltre le cose”. Ecco, io voglio prendere spunto  proprio da  questo spot, e percio’ scrivo: “Facebook”, “WordPress”, “tweet”, siti, blogs eccetera: *persone, oltre i pc.

 

CIAO

Marghian

Annunci