*GIOVE, IL SIGNORE DEI PIANETI*

iuppiter_iovis_iovi

GIOVE, UNA STELLA MANCATA

juppiter_compar_terra

GIOVE E LA TERRA – CONFRONTO

giove_spaccato

STRUTTURA INTERNA DI GIOVE – E, VEROSIMILMENTE, DI PIANETI GIGANTI EXTRASOLARI

(*             *)

Giove, il quinto pianeta del sistema solare, piu’ che ad un pianeta, somiglia ad una stella. Distante dalla terra circa 778 milioni di Km, Giove è composto principalmente di idrogeno ed elio, che sono i principali elementi costituenti delle stelle. Nelle stelle l’idrogeno si trasforma in elio, e queste reazioni danno il calore e l’energia tipici delle stelle. Giove, il cui periodo orbitale è di circa 12 anni, ha una enorme massa intrinseca  318 volte la massa terrestre, ma comunque  troppo piccola, circa 1/1000esimo di quella del Sole, per creare pressioni sufficienti ad innescare le reazioni di fusione nucleare tra gli elementi. Oltre ad idrogeno ed elio, su Giove sono presenti l’ammoniaca, il metano, l’anidride carbonica e non si esclude neppure la presenza di acqua, in forma ghiacciata o mista agli altri  elementi gassosi che caratterizzano il pianeta. Le pressioni interne sono tali che si ritiene che negli strati piu’ profondi, l’idrogeno assuma l’aspetto di un metallo. E’ possibile che Giove possieda un nucleo solido roccioso, delle dimensioni della terra, ma cio’ non e’ stato ancora dimostrato. Giove, come ho scritto all’inizio, somiglia  piu’ ad una stella che ad un pianeta. Glli astrofisici definiscono Giove una “stella abortita”. Somiglia ad una stella non soltanto per la sua composizione e per la struttura gassosa o per via della sua notevole grandezza, 142984 Km di diametro contro i 12756 Km del diametro terrestre, ma anche per il fatto che sembra emettere piu’ energia di quanto non ne riceva dal Sole. Le forti pressioni ed i movimenti convettivi della sua “gasosfera” producono energia nella gamma delle onde radio e, in misura minore, del calore. Ha anche un fortissimo campo magnetico ed un intenso campo gravitazionale le cui “maree” danno “vita” a satelliti come Io o Europa: il primo, del diametro di 3642 Km, è una luna vulcanicamente attiva; la seconda, Europa (diam. 3138 Km), è ricoperta di ghiaccio d’acqua ed ha probabilmente al suo interno un ocenao di acqua liquida profondo forse 200 km ed un “fondale” costituito dalla superficie di un “nucleo roccioso” quasi sicuramente presente al centro della bellissima luna gioviana. Europa è molto interessante, in quanto la Nasa e la comunità scientifica internazionale ritengono molto probabile l’esistenza di vita, forse di natura complessa: vita acquatica. Qui sulla terra le prime forme di vita sono nate nel mare primordiale. Si suppone percio’ che su Europa possa essere avvenuta la stessa cosa, seppure in maniera piu’ elementare. Altri corpi celesti degni di essere presi in considerazione sono le altre  tre grosse lune di Giove: Io. Ganimede e callisto, quest’ultima grande quasi quanto mercurio con un diametro di 4226 chilometri. Io e’ il corpo piu’ vulcanicamente attivo del sistema solare. Lava incandescente, vulcani e continue scosse tellurice, forze immani generate ed alimentate dagli effetti esercitati dalla gravità di Giove e delle altre lune. Potenti foze di Marea che generano su Io delle “deformazioni” continue del globo, con tali energie in gioco da mantenere fusa la roccia. Ganimede , con un un diametro di 5262 Km, è il piu’ grande dei satelliti di Giove. Per dimensioni rivaleggia quasi con Marte, il cui diametro è di quasi 6805 Km. Giove forma, con le sue quattro grosse lune- i “satelliti medicei” o “galileiani” scoperti da Galileo nel 1610 -,un piccolo sistema solare a se’. Questo dimostrava tra l’altro, l’esattezza della teoria eliocentrica copernicana. Giove ha molte altre lune, oltre una sessantina, che  che pero’ sono  molto piccole, praticamente si tratta di asteroidi catturati dalla sua gravità o “residui” della formazione di Giove stesso. Piccole lune come Matilde, Adrastea, Tebe o Amaltea.

CIAO

Marghian

Annunci