QUALE (O CHI) FRA QUESTE  COSE, GOVERNA IL MONDO?

ordine-caos

Un gioco di forze. A queli  leggi  obbediscono?

UNA DI QUESTE O…TUTTE QUESTE  INSIEME?

*   *   *

“Potrebbe esistere una sorta di “«Legge Cosmica del Libero Arbitrio” come ho letto in un  post, ed ecco che Dio….rispetterebbe la nostra liberta’, come viene affermato anche dalla Chiesa e dalle altre religioni monoteistiche. Ma qui subentra una questione molto delicata: il libero arbitrio non e’ totale, esso  e’ parziale; non e’ vero che “dipende tutto da noi” come leggo spesso, a mo’ di dogma, anche nei commenti, “si’, cara amica..dipente tutto da noi!!!” ho letto spesso, con tanto di punti esclamativi. E allora? Se Dio ci giudica in base all’uso o all’abuso che abbiamo fatto della nostra liberta’, allora dovrebbe ESONERARE da tale giudizio che non e’ libero-ad esempio, un malato di mente, od una persona condizionata culturalmente a fare delle cose “sbagliate” nella convinzione-culturale- di fare una cosa giusta.

Altra questione delicata, il cosiddetto “giudizio di Dio” dopo la nostra vita. Vi siete mai chiesti come giudica Dio un bambino appena nato che muore poco dopo…buono o cattivo? Questo per chi pensa che “c’e il premio od il castigo” per tutti,sulla base delle nostre azioni. Ed ancora: perche’ Dio ha fatto si’ che molti siano meno liberi di altri? Il malato di mente, ma anche il maniaco sessuale, o l’individuo immaturo che non puo’ scegliere come chi ha un cervello maturo?

Piu’ che di libero arbitrio, io penserei piuttosto al “caso”, che in quanto tale da’ in effetti la possibilita’ di avere delle “liberta’ di azione”, e che pero’ nel contempo ci condiziona (per caso io sono nato da una famiglia e non da un altra…ho un dna diverso, un temperamento diverso da quello di  un altra persona, e le mie “scelte” sono diverse da quell’altra persona. Diverse sono anche le opportunita’ e le occasioni. “Libero arbitrio”. Se ad esempio io ricevo una botta in testa (basta un incidente) e non sono piu’ persona raziocinante…”caso volle che….”.

IL RUOLO DI DIO. QUALE E’?  CI SONO INTERVENTI “DALL’ALTO”?

Le possibilita’ sono  due: o l’umanita’ e’ come una pianta che deve maturare nel tempo, e Dio la guarderebbe crescere, e cosi’ farebbero ALIENI piu’ cresciuti di noi (che, se esistono,  non sono Dio ma rispetto a noi sono..come dei, tanto ci supererebbero in tecnologia ed intelligenza), magari “potando” qua’ e la’ questa “pianta” (eventuali rarissimi interventi divini od alieni, qualora ci fossero), oppure Dio non esiste e tutto e’ dovuto al caso. Allora l’aiuto potrebbe venire solamente da chi e’ migliore di noi, e torniamo agli alieni (quelli che lo sono, migliori, in molti mondi ci sarebbero alieni che sono indetro a noi nella “crescita”).

E SE TUTTO FOSSE DOVUTO AL CASO?

Ma se tutto e’ “caso”, da dove sbucano le leggi della fisica e della matematica (anzi, la matematica viene prima, perche fisica e chimica obbedicono a ferre leggi matematiche) che ci fanno dire ad esempio che le relazioni fra gli angoli in trigonometria ( o le relazioni fra le cariche elettriche in fisica) che le cose vanno cosi’ e basta? Sono leggi eterne, ed allora tali leggi sono da sempre esistite e sono come se fossero “dio”?
tali leggi, pero’, sarebbero impresonali, non avrebbero un “se’ cosciente” da poter dire “io sono la matematica” ed ecco che tali leggi “non hanno potere decisionale” (da poter dire “ora inverto le correnti marine e salvo questa citta’ da uno tsunami”) e, pur esistendo, sarebbero esattamente come il caso, non farebbero i miracoli, ma solo cio’ che, date delle cause, si hanno gli effetti, punto e basta. Un dio, invece, potrebbe (violare le leggi della matematica e della fisica). perche’ non lo fa? perche’ non ce’? Perche’ “non si sente di intervenire ” sul naturale decorso delle cose, compresi il nostro agire e vivere?

Un bel intruglio di cosette che affollano la mente, prima di..credere con lineare semplicita’..purtroppo.

 LA REDENZIONE, SE C’E, DEVE ESSERE UNA COSA UNIVERSALE

Ho letto ancora: “Esistono dei responsabili delle realizzazione di tale disegno…per la Terra sarebbe il Cristo”. Lasciando da parte, per il momento, la “disputa” sulla questione “Cristo e’ Dio?”, io ho sempre pensato che SE…. c’e un Dio che abbia incarnato se’ stesso in una persona, cio’ deve essere avvenuto ed avvenire in futuro SEMPRE, perche’ solo cosi’ la RELIGIONE avrebbe carettere universale. La RELIGIONE, cosi’ come e’ concepita, da esculsiva a noi sulla salvezza-solo con il battesimo in gesu’ c’e salvezza-: mentre se il “verbo” si incarna ogni dove c’e bisogno..ecco che NON SOLO A NOI e’ destinata la REDENZIONE.Anzi’ gia’ qui sulla Terra c’e il problema; i neanderthal, i cro-magnon, i fenici e gli egizi..tutti senza battesimo, come la mettiamo?

Anche un MESSIA, supponendolo autentico, non avrebbe il tempo (materiale) di redimere tutti, ad esempio Cristo non predico’ ai sardi nuragici, ne’ lo fece ai Maya od ai cinesi di migliaia di anni fa’,  tutte genti che hanno vissuto e sono mortei “senza vangelo”. Ecco che, a mio avviso, Dio se esiste,  e’ oltre l’azione di mistici e messia,  ed e’ solo un rapporto diretto Dio-anima, secondo me, l’unica cosa che ci “battezza”, non solamente “quel rito”.

Mia madre disse di un figlio che le nacue morto: “non ha fatto in tempo per il battesimo”. Ecco, questo mio “fratellino mancato” e’ uno fra milioni e milioni di casi. La mia mamma si poneva il problema (morto senza battesimo), io no (perche’ a battezzarci e’ lo stesso esistere, se Dio c’e).

Ho letto sui presunti codici insiti in grandi opere poetiche, ecco il mio commento:

sulla questione di Dante e dei codici nella Divina Commedia, non sono in grado di esprimermi, ma penso che una tale opera abbia dei codici, come li ha un’opera pittorica od una struttura architettonica.  Ma sono codici di simboli, che forse non hanno niente di paranormale.

DA DOVE VIENE L’INTELLIGENZA?

Ancora una questione mi rende perplesso, fra tutte, ed e’ la seguente:  se l’universo non e’ frutto di un disegno intelligente….come mai un computer, un quadro, una struttura come la Tour Eiffel od un’opera poetica..lo sono?

Come puo’, dalla non intelligenza nascere…l’intelligenza? Dalla materia non raziocinante e’ saltata fuori la materia raziocinante, rappresentata sulla Terra da noi. Ma..come?

CIAO

Marghian

 

Annunci