E’ PRIMAVERA

Copyright Sandro Damiano

*Vorrei , a questo punto, scrivere qualche cosa sulla Primavera.

seasons

 *********

il *20 di marzo di quest’anno, alle ore 11 e qualche minuto (ora italiana), è iniziata la Primavera.

 Fa ancora fresco, ma  già il sole primaverile ee la fragranza dei fiori

 si fanno sentire. Ed è bellissimo.

*Vorrei , a questo punto, scrivere qualche cosa sulla Primavera.

La primavera deve il suo nome all’espressione latina “primus ver”,cosi’ chiamata perche’ “prima stagione” o “primo periodo” dell’anno. La primavera è infatti la prima delle quattro stagioni dell’anno; stagioni che si manifestano, come noi le conosciamo,  soprattutto nelle zone temperate del globo. Nelle zone  equatoriale e polari si hanno, dal punto di vista climatico, “stagioni” estreme, che vanno dal caldo torrido della fascia equatoriale e tropicale al freddo intenso delle zone polari, dove, come si sa, le “stagioni” consistono in  6 mesi di luce solare ed in 6 mesi di oscurità con temperature estremammente rigide, anche sotto i -50 gradi C. La primavera ha il suo inizio astronomico con l’equinozio  di primavera, che si  ha, si badi bene, intorno al 21 marzo nell’emisfero nord, mentre nel’emisfero sud inizia all’incirca il 23 di settembre. La primavera astronomica  ha termine con il solstizio d’estate, che si verifica, nell’emisfero boreale, il nostro,  intorno al 21 giugno; mentre nell’emisfero australe coincide all’incirca con la data  del 21 di dicembre. osservando l’immagine sopra si ha un’idea piu’ chiara della posizione della terra nell’equinozio di primavera per i due emisferi-indicati dalla  linea tratteggiata rossa passante per il sole – e dei punti dove  si ha, nei due emisferi, il solstizio d’estate nei punti indicati dalla liena tratteggiata verde dell’immagine e passante per il Sole. *Una piccola “legenda”: essendo le indicazioni scritte in tedesco,”sommer” sta ad indicare ” estate” e “winter”,”inverno”. va da se infatti che, quando qui è estate, nell’emisfero opposto è inverno e viceversa. Come abbiamo visto, il solstizio d’estate è, nell’emisfero australe, circa il 21 dicembre. La data del 21 dei mesi dei solstizi e degli equinozi è approssimativa: quest’anno ad esempio, la primavera è entrata il 20, verso le 11, 02 minuti circa del mattino.

E come abbiamo visto, la data astronomica dell’inizio della primavera  nell’emisfero australe è il 23 di settembre, data anch’essa approssimativa che coincide  con l’equinozio di autunno nel nostro emisfero. Cio’ perche’ i solstizi di inverno e di estate sono opposti, come lo sono gli equinozi primavera autunno. Ma..perche’ ci sono le stagioni? Per un principio molto sempilce: la terra, nel ruotare intorno al Sole, mantiene l’asse stabilmente inclinato di  circa 23 gradi rispetto al piano dell’eclittica (piano ideale in cui giace l’orbita della terra rispetto al Sole, pure esso giacente in questo piano), ed è per questa ragione che, in una determinata fase dell’anno e in una determinata zona della Terra, i raggi del sole cadono piu’ o meno “inclinati”: d’inverno i raggi cadono piu’ “di striscio”, mentre in estate cadono piu’ “diritti” ed il clima è ovviamente  piu’ caldo. In primavera ed in autunno si hanno le fasi intermedie dell’incidenza dei raggi solari sul nostro pianeta. La massima declinazione-altezza- del Sole si ha nei solstizi soprattutto nel tropico del cancro, circa il 21 giugno, e nel tropico del  Capricorno, intorno al 21  di dicembre, dove il Sole a mezzogiorno è esattamente allo Zenit, il punto situato esattamente  sulla nostra verticale, al centro della volta celeste.

*     *

A prescindere da tutte le precisazioni che si possono fare,

da qualche giorno è’ primavera, ed è bellissimo.

Accgliamo la verde stagione

 Ciao

Marghian

Annunci