“Mi sovviene un pensiero: il Bene, il Male, la Giustizia, la Santita’, la Legge, la Sapienza, la Morale.  Sono concetti, questi, troppo grandi perche non abbiano carattere di universalita’. Questo mi fa ritenere che tutto l’universo sia abitato da esseri senzienti,   come noi’ coinvolti nel senso di tutte queste cose (Marghian)

ESSERI DEL CIELO.. CI VISITANO?

Ezechiele_ vision

“Visone di Ezechiele”- rappresentazione artistica-

 

*Questo post “doveva essere” un altro dei miei commenti all’amica Insenseofyou—> qui)

/*//////*///////*/

Che l’umanita’ sia stata da sempre “affiancata” da esseri provenienti  da “altrove” e’ una possibllita’ che va considerata. Sin da tempi antichissimi  sono  arrivate fino a noi cronache di esseri venuti dal cielo, “carri celesti”, “angeli”, “demoni” ed altro. Lungi da me voler accomunare le manifestazioni divine con presunte manifestazioni di natura aliena o comunque non terrestre (il dio spirituale rimane sempre e comunque….Dio), ma i testi biblici sono pieni di eventi che fanno pensare a delle visite di esseri di altri mondi. Gli “angeli” che furono ospitati da Lot, nipote di Abramo, lo stesso Abramo che “senti’ una voce che gli disse: “esci dalla tua terra e va dove io ti mostrero'”(..nella Bibbia originale ebraica e’ “dove NOI ti mostrreremo”, questo particolare e’ importante come vedrai), Ezechiele che vede librarsi in aria un “carro con quattro ali e quattro ruote, l’una che si fondeva con l’altra ed un rumore di molti passi, ed una voce che mi disse..” sono tutte cose che fanno ritenere che qualcuno ci abbia “contattato”.

 Nel contesto biblico sembrerebbe che tali visite avvenissero “per guidare la nostra storia” (“segui quello che noi ti diciamo ed avrai una grande discendenza”…”costruisci un altare li’ dove io – *noi ti diciamo…ed avverra’ che…” e cosi’ via).

 Ora, se la Bibbia e’ da riferirsi certamente a Dio, cio’ non di meno la sua “parola” sembra in qualche modo “mediata” da qualcuno “in sua vece”. “Angeli”? Perche’ la Bibbia si esprime quasi sempre al plurale? te lo sei mai chiesto? In italiano noi leggiamo “Egli”, ma molto spesso e’ la traduzione di un “essi”. “Ed essi dissero:”ora l’uomo e’ diventato come uno di noi, scendiamo e confondiamo il loro linguaggio…perche’ NOI vogliamo che si disperdano su tutta la Terra a formare altre nazioni, altri popoli…”. Come vedi e’ importante considerare questo ricorrente “plurale”

 Pur restrando ferma l’idea di un solo Dio-Spirito (come io ritengo), i testi sacri antichi riportano un plurale di dio, Elohim, mentre il singolare e’ El o Eloah. Allora si parla di ..dei? Non proprio, anche se ai temi di Abramo gli idoletti non mancavano. L’espressione fra le piu’ ricorrenti  nella Bibbia e’ “ben elohim” o “ben-Eloah”, figli degli dei o di Dio. “Angeli” dunque, per l’appunto dei “Messaggeri”.

 (neppure questa idea “toglie di mezzo” l’esistenza degli angeli della religione, esseri puramente fatti di spirito-piu’ realta’ possono coesistere-). 

Riscrivo ancora che se…un alieno (o comunque un  essere di un’altra realta) ‘ parla “a nome di Dio”, l’esistenza di Dio come Essere Supremo o  spirituale non viene sminuita ne’ travisata. Supponi che  fosse stato un extraterrestre , e non Dio in persona, a dare a Mose’ le “tavole della legge”. Con questo Dio verrebbe ..scalzato? No, per niente. “Noi ti diamo queste leggi, che sono le leggi del Creatore…seguite queste leggi…”. Loro che “non erano Dio” , ma “parlarono” ed “agirono” per Lui”, sapendo meglio di noi che Lui esiste, conoscendo meglio dell’uomo “la sua volonta’”. Ecco, e’ molto probabile che ogni volta che “Dio ha parlato” siano state questi esseri a parlare *in nome e per conto di Dio, ne piu’ ne’ meno come qui, dove Dio ed il Vangelo  non  sono conosciuti, dei missionari vanno ed insegnano delle cose   nel suo nome.

 Lasciando da parte per un attimo le ipotesi “riduzioniste”-e possibilmente vere-  dei prodigi raccontati nella Bibbia, con un intervento “dall’alto” da parte di questi esseri si spiegherebbero eventi come l’aprirsi del Mar Rosso (forti campi magnetici o di altra energia), la “colonna di fuoco” (potenti raggi di energia laser o simili) che difese il popolo di Mose’, e persino la “stella dei Magi” (loro che, “posandosi sulla capanna di betlemme”, avrebbero indicato che “questo e’ il luogo dove lnti”. “Khrisna che viene portato ad una altezza oltre le nuvole e co Spirito della seconda persona della Trinita’ si e’ incarnato”) ed altri eventi ancora, anche al di fuori del contesto biblico. Come certe “battaglie con dardi di fuoco” descritte in testi come il Mahabbarhatha indiano, la “Bibbia indu'” dove “con disinvoltura” si parla di “Vimanas” o “macchine volahe “vede la Terra dal cielo” e che, tornato sulla Terra, descrive con dovizia di particolari tale  sua “esperienza astronautica” ante – litteram.

Nel “Liber Prodigiorum” dello scrittore latino Julius Obsequens sono riportati fatti  e cronache che noi oggi definiremmo”ufologici”-“travi di fuoco che attraversano il cielo”, “segni nei cielo”, “apparizioni di luci di varia forma”-. Prima di lui storici come Livio e Plinio hanno scritto di “clipei ardentes” (“scudi ardenti”) ed altre cose assai simili alle nostre descrizioni di tali eventi. Ogni antica cultura “annovera” fatti di questo tipo, a riprova che il fenomeno delle “cose che si vedono nel cielo”, come diceva Jung, non e’ una cosa nuova, dei nostri tempi.

*—–*—–*

Ecco che se degli extraterrestri si sono manifestati sin da tempi remotissimi per “guidare l’umanita’ nel suo cammino evolutivo, “qualificandosi -o da noi qualificati- come “dei”, “angeli” o “dio stesso” , cio’ non stravolge nulla sulla fede.  Del resto le fonti stesse su cui si basa la fede cristiana non rivelano tutto, per ammissione delle stesse Scritture. “Molti altri segni fece gesu’ dopo la resurrezione, ma non furono scritte in questo libro” ,  dice il Vangelo. Ed ancora, sempre nel Vangelo,  si legge:” alla gente Egli parlava in parabole; ma a loro, in  segreto,  spiego’ ogni cosa “. Ecco, questo ci autorizza letteralmente a credere in certe cose pur se “gesu’ non ne parla” , come obiettano certi. “Ma a loro, in segreto, Egli…spiego’ ogni cosa”.

Esseri di altri mondi che sono stati-e sono- semplicemente degli “stumenti di Dio”, come lo sono state e lo sono delle persone, qui sulla Terra (come  Padre Pio o Madre Teresa-tanto per fare due esempi per tutti-).

 Da quali pianeti vengono gli alieni, se esistono? Ecco, le cose potrebbero stare cosi’: una realta’ posta “ a meta’ strada” fra la nostra-la piu’ bassa- e quella di Dio-la piu’ elevata-. Da tale realta’, “superiore alla nostra” ed inferiore a quella di Dio e degli Angeli” potrebbero venire questi esseri. Una realta’ che fungerebbe da “tramite” fra noi umani e Dio stesso.

 Bella, molto bella questa espressione del Corano: “Allah il signore dei mondi”. “Dei mondi”, non ..”del mondo”. Forte, vero?

—– */*/*—–

Cio’ che tu hai scritto e’ giusto (verita’ scomoda, che sconvolgerebbe….). Verissimo cara amica. Immagina se loro si rivelassero ufficialmente alle masse: “noi ci siamo e vi sovrintendiamo in ogni momento. Da quel momento..quale autorita’ avrebbero O’Bama, il Papa, i capi di stato?. “Bello mio, tu non sei nessuno….loro si che sono potenti, tu sei una mezza cicca…” e la gente cesserebbe di obbdire e soprattutto di temere questi “potenti della Terra”.

 Ma..perche’ allora loro non si rivelano di loro volonta’, fregandosene di chi vuole mantenere il segreto? Forse essi..obbediscono ad una sorta di “deontologia cosmica”: “non possiamo interferire piu’ di tanto sulla storia degli uomini”. Ecco, potrebbe essere questo uno dei motivi che “spiegherebbe” anche perche’ questi esseri non ci hanno guarito dal cancro, non abbiano fermato le guerre e via di seguito).

La nostra, una umanita’ bambina a fronte delle loro intelligenze, le quali si limiterebbero ad interventi sporadici, a contattare solamente singole persone o singole istituzioni accuratamente prescelte. La nostra specie, noi come individui e soprattutto come societa’, forse risultiamo a loro troppo piccoli per essere a conoscenza di..certe realta’, almeno per ora.

CIAO

Marghian

 

Annunci