“IT AIN’T ME BABY”

(“non sono io, ragazzo-ragazza”)

 *  *  *

“Allontanati dalla mia finestra, vai sui tuoi passi, scegli tu se andar via piano, o velocemente. Non sono io quella che tu vuoi, non sono io quella di cui tu hai bisogno, tu dici di aver bisogno di una che sia sempre forte mai debole, per proteggerti e difenderti, che tu abbia ragione o torto. Cammina dolcemente sul selciato, perche’ non c’e niente in me che vada bene per te, ti deluderei soltanto. Io mi sono indurita, nulla si muove nel mio cuore per te. Non sono io, no, non sono io quella che tu cerchi, ragazzo.  Cerchi qualcuna che sia pronta a raccogliere fiori per donarteli, e che sia pronta a venire a te ogni volta che mi chiami, ma non sono io, no, non sono io quella che tu cerchi ragazzo, e vuoi qualcuna che ti prometta di non lasciarti mai, qualcuna che chiuda i tuoi occhi per te, qualcuna che chiuda il suo cuore-ad altri-. Cerchi un amore per tutta la tua vita e basta, ma no non sono io quella che tu  vuoi, no…non sono io quella che vai cercando, ragazzo”(B. Dylan)

 /————-/

L’ho tradotta in modo riassuntivo, dall’ascolto della versione di Joan Baez. Ecco che la leggete “declinata al femminile” (“ragazzo”, Dylan dice “ragazza”).

CIAO

Marghian

Annunci