NUMMERI

Conterò poco, è vero:
-diceva l’Uno ar Zero-
Ma tu che vali? Gnente: propio gnente
Sia ne l’azzione come ner pensiero
Rimani un coso voto e inconcrudente
lo, invece, se me metto a capofila
De cinque zeri tale e quale a te,
Lo sai quanto divento? Centomila.
È questione de nummeri. A un dipresso
E’ quello che succede ar dittatore
Che cresce de potenza e de valore
Più so’ li zeri che je vanno appresso”

Trilussa (1871-1950)

MA TRILUSSA SI PUO’ ANCHE CANTARE

Come ci dimostra Claudio Baglioni

Ninna Nanna Ninna”,  di Baglioni e..Trilussa, appunto.

*//*//*

Quando sentivo, in discoteca, questa canzone,  mi sistemavo su una sedia ed ascoltavo questa canzone quasi in religioso silenzio.  Una sera  il Disk Jokey  precis’ che questa canzone era”tratta da una poesia di Trilussa”. Da allora la ascoltavo con maggiore attenzione per cio’ che diceva. “..ma che serve da riparo ar re macellaro che sa bene che la guera e’ un gran giro de quattrini, che prepara le risorse per li ladri delle borse…”. Una volta un’amica mi disse: “Marghian ti piace tanto Claudio Baglioni?”. “Si’-le risposi io-, tantissimo. Ma in questa canzone c’e di piu’: Trilussa, poeta romanesco”. 

“Nummeri” fu scritta dal poeta nel 1944, c’era ancora il fascismo e c’era la guerra. E questa poesia parla proprio di questo: “…e’ quer che succede ar dittatore, che aumenta de potenza e de valore..piu’ so’ li zeri che..je vann’appresso”.

CIAO

Marghian

Annunci