I..NEUTRENI DELLA GELMINI

*nei commenti….qui il video non si incorpora…  🙂 censura?

L’HO SENTITO RACCONTARE IERI DA MIO FRATELLO.

QUANDO SI DICE IGNORANZA – IN MATERIA E NON SOLO…-

SEGUIRA’ POST-O MODIFICHERO’ QUESTO,  SUI “NEUTRINI”. NEU..TRINI, NON

“NEU..TRENI”, SPECIFICHIAMO-per Mariastella!-, *CHE SI SONO RIVELATI VELOCISSIMI

*SENZA..MERITI DEI POLITICI. O…PER SFUGGIRE A QUESSTI?!

*////*/////*

OH, VI LASCIO….C’E’ VOYAGER…POI VI RACCONTERO’.  CIAO!!..!

*  *  *

 Ciao. Questa sera, 27 setembre, vediamo come stanno le cose da un punto di vista non  :)gelminiano.

*///////****////////*

Se verra’ confermata, e’ una scoperta scientifica sensazionale nel vero senso del termine: “rilevati neutrini che superano la velocita’ della luce (ovvero della radiazione elettromagnetica di cui la “luce” e’ una componente esigua nello spettro delle stesse, che vanno dalle onde radio ai raggi gamma, passando fra questi “estremi” per le frequenze di radiazione “infrarossa” non  percepibile dal nostro sistema cerebrovisivo,  “luce visibile” ed “ultravioletta”, anche questa non percepibile come “visione”).

Perche’ una simile scoperta e’ cosi’ importante  se non addirittura sconvolgente? La ragione sta nel fatto, ormai accertato ed accettato da tutto il mondo scientifico, che nulla di materiammente concreto-in fisica, nulla che abbia nua massa- puo’ superare, e forse neppure raggiungere, la velocita’ della luce, la quale costituisce un limite invalicabile in tutto l’universo. Avere scoperto che alcune particelle, per quanto in gran parte misteriose come lo sono i NEUTRINI, possano superare questo limite, mette in crisi gli stessi standards di spazio e tempo, massa ed energia. Perche’?

Non e’ difficile da capire. Basti pensare che   le nostre conoscenze  sulll’universo fondano le sue basi sulla equivalenza fra  massa ed energia (come dire che anche la massa stessa  e’ energia secondo la formula riassuntiva della “teoria della relativita’ ristretta “di Einstein -1905-, M= mc 2, dove C- elevato-  2 e’ il quadrato della velocita’ della luce), sul principio della “conservazione dell’energia” (prima legge della termodinamica) e  sulla struttura stessa di tempo e spazio, struttura che, sulla base della “Teoria della Relativita’ Generale”-1919-, secondo la quale la massa “curva” lo “spazio-tempo”  ed infatti il tempo e’ una “quarta dimensione della realta’ fisica”: ogni cosa deve esistere anche nel tempo per avere “consistenza”. Tutte queste constatazioni- esperimenti vari hanno confermato come vere le teorie di Einstein- impongono che la radiazione abbia una velocita’ finita, per quanto grande, quasi 300.000 cnilometri in un secondo, e che tale velocita’ non possa essere superata da entita’ fisiche che abbiano una massa (la “massa” e’ una grandezza che corrisponde a quella che e’ per noi la “concretezza della materia”, in una parola, il suo  “peso”), seppure esigua, come quella del NEUTRINO. Ed e’ proprio questa particella bellina bellina, dal “nome infantile”, la protagonista di questa ecezionale scoperta. Ma cosa e’ stato effettivamente  scoperto, e come? Questa scoperta, sara’ comfermata o confutata? Vediamo come stanno, per ora, le cose.

LA NOTIZIA E...LA PROTAGONISTA PRINCIPALE

Prima di tutto… lei. la particella in questione!   L’incriminata, possiamo dire scherzando-ma non troppo- in quanto LEI  metterebbe in crisi un pilastro fondamentale come la “relativita’” e quindi la stessa realta’ fisica tale da essere, quest’ultima, rivoluzionata.  Questa particella e’, come abbiamo visto, il cosiddetto “neutrino”. Fu Enrico Fermi che lo battezzo’ con questo nome carino, in analogia con una particella ben piu’ grossa-seppure piccolissima da far comunella in miliardi di miliardi in un decimillesimo di millimetro cubo!!!-: il neutrone, particella nucleare della stessa massa del protone..pardon, poco piu’. Infatti il neutrone, nel decadere (fuori dal nucleo e’ una particella instabile) genera un protone, un elettrone ed un.neutrino, anzi un…antineutrino, esiste anche l’antiparticella del neutrino.

Ma cosa e’ il…neutrino? Particella da sempre sfuggente, il neutrino e’ dotato di  massa, almeno oggi si crede, ma molto esigua (e’ come se paragonata a quella di un elettrone,  un neutrino peserebbe migliaia di volte meno!) I neutrini si formano nelle stelle, quando avvengono le reazioni nucleari di fusione di ogni quattro atomi di idrogeno in uno di elio, e pare che sia proprio la produzione di neutrini a far si’ che il sole non esploda, ma fonda idrogeni in elio in modo “controllato”. Ecco, i neutrini viaggiano, come la luce, nel vuoto, ma come fino ad ora si pensa, la loro velocita’ e’ inferiore a quella della luce- ogni cosa dotata di massa non la puo’ superare…e se il neutrino non avesse massa….non potrebbe comunque superarla.

I neutrini arrivano in continuazione dallo spazio, sono capaci di attraversarci- ma anche di attraversare tutta la Terra da parte a parte- talmente sono sfuggenti. Ecco perche’  nell”Istituto Nazionale di Fisica Nucleare del Gran Sasso esiste un.laboratorio dove degli strumenti…riescono a rilevare i neutrini che… sono stati “sparati” dal laboratorio del CNR di Ginevra.

Dopo aver attraverato 700 chilometri di roccia-che un po’ il “frena”- una minima parte, comunque milairdi di miliardi… arriva e gli strumenti li rilevano e..paff, i ricercatori capiscono anche con che velocita’ sono arrivati. Distanza, “orologio” dove partono, *orologio precisissimo dove arrivano dopo aver attraversato la roccia per centinaia di chilometri, non la roccia, non un tunnel-grande Mariastella… 🙂 studia pero”, eh?-.

Ecco, “tutto qui”, non mi soffermo in dettagli. Anzi no, qui sta il bello: risultato? Sono piu’ veloci della luce!!!! Questo e’ da vedere, ma se fosse…beh, vi dovrei parlare di cose che non sarebbero possibili nel mondo che conosciamo, possibilita’ tipo…capire la struttura del tempo-spazio, implicazioni date dal fatto che la velocita’ della luce e’ stata abbattuta (la stessa struttura dell’universo e la natura dei “quanti”, forse, ne sarebbe sconvolta…e  quella del tempo stesso, perche’ una particella piu’ veloce della luce…” dai Mariastella, procura soldi per treni o “neu-treni”  che..arrivano prima di partire!” ed e’ cosi’-non per supertreni finanziati dalla Gelmini…oh, del suo governo-….*una particella o segnale piu’ veloce della luce..arriva prima di partire o…prima di concludere il viaggio, come questi neutrini che, anticipando di qualche nanosecondo le aspettative, sono arrivate…”prima” del tempo, e con circa 15 metri di vantaggio rispetto alla luce, se questa fosse partita insieme ai neutrini-cosa non necessaria, basta calcolare quanto avrebbe impiegato la luce a percorrere la stessa distanza, valore che era senza dubbio un “parametro” gia’ stabilito come standard di confronto-.

Cosa significa “superare la velocita’ della luce”? In…soldoni-quelli della belezza della scienza, non quelli del governo- equivale a dire che…la tal cosa, particella o radiazione o…chissa’ che’…viaggia indietro nel tempo, “arrivando prima di partire” o…prima di arrivare. Se..se si confermera’ questo dato. Dato, non scoperta.

*Scoperta. Se questa si rivelasse tale-cioe’ con certezza assoluta, immune da smentite-, avrebbe aòtre profonde implicazioni, come la parzialoe spiegazione dellaa materia oscura-della quale i neutrini rivelerebbero un aspetto-.

La caretteristica dei neutrini, o di alcuni di essi, di superare la velocita’ della luce-sempre se cio’ sara’ confermato con certezza assoluta- implicherebbe necessariamente che qualcosa avviene  internamente agli stessi neutrini, e cioe’ nella loro intrinseca natura, e si capirebbe perche’, come constatato sperimentalmente, un neutrino di trasforma in un altro tipo di neutrino, modificando addirittura la massa, tale che un meutrino diventa  un altro neutrino. E’ interessante sapere che i neutrini non sono tutti eguali. hanno tutti carica neutra, ma queste particelle sono in certo senso la “controfigura” di altre: un neutrino e’ associato all’elettrone-neutrino elettronico, sempre pero’ di carica neutra- , od un neutrino muonico, ovverosia associato ad un’altra particella, detta “muone” o “mu-mesone” ( non sto qui a spiegare cosa sono i “mesoni”, vi scrivo solo che sono detti “mesoni” in quanto la loro massa e’ “intermedia”-da cui il prefisso “meso”- rispetto a quella del protone o del neutrone, essendo la massa del “mesone” circa 200 volte quella delll’elettrone e 800 volte inferiore a quella del protone..o del neutrone, di massa quasi eguale al primo-).

Le..conferme sperimentali sono necessarie, per dire “e’ cosi'”. galileo, pensate, provo’ infinite volte una cosa scontata…che le cose cadono, ma voleva vederci chiaro…in che modo? Con che velocita’? E.nel vuoto senz’aria?  Una piuma cade con la stessa accelerazione-costante- di un martello. Ma..nel vuoto.Gli astronauti “Apollo” gli resero omaggio facendo cadere proprio piuma e martello…che caddero insieme (poi vi racconto una barzelletta, tratta dalla “fisica scherzosa”) con una accelerazione di gravita’ costante e diversa, piu’ lenta….non c’era la Gelmini?  Forse….no, porella, si era sulla Luna dai! Queste cose le sa anche lei..spero, ma sì!!!

A parte questo…la riproducibilita’, il margine di errore umano strumentale  impongono di provare ancora e studiare i dati..specialmente per questa scoperta…scusa Mariastella, mi sa che questo tunnel e’ da controllare… oops, questa roccia dello spessore di piu’ di 700 chilometri,  uguali a metri…” Ma no, mariastella…questo lo sai!”.

*———————————*

CIAO, AMICI ED AMICHE..A DOMANI

Marghian

 

Annunci