AMAZON

(“Amazon River)

UNA CANZONE ED UN  MESSAGGIO, OGGI CHE LA TERRA E’ MINACCIATA

NON ..DAGLI ALIENI, CHE SE ESISTONO NON HANNO INTENZIONE DI NUOCERE!

MA DA NOI

“C’e un fiume che scende dalle montagne. Quel fiume e’…tutti i fiumi. E tutti  i fiumi del mondo sono in quel fiume! C’e un albero che sta li’ nella foresta. In quell’albero sono tutte le foreste del mondo, e tutti gli alberi sono in quel singolo albero. C’e un fiore che germoglia nel deserto, ed in quel germoglio ci sono tutti i fiori del mondo, e tutti i fiori..sono in quel singolo fiore. C’e un uccello che canta nella giungla, e  nel canto di quell’uccello e’ tutta la musica,  ed ogni canzone…e’ in questa canzone. E’ la canzone della vita, e’ il fiore della fede, e’ l’albero della tentazione, e’ il fiume del non pentimento e del non rimpianto per i nostri errori  (*no regret= *nessun rimpianto-risentimento-rammarico).

C’e un bambino che piange nel ghetto, e quel bambino e’ tutti i nostri figli.  Ogni nostro figlio e’ in quel bambino. una visione risplende nel buio, e in quella visione stanno tutti i nostri sogni. Tutti i nostri sogni sono in quella visione.  Essa e’ la visione del Paradiso, e’ il bambino della promessa, e’ l’albero della tentazione, e’ il fiume della accettazione. facciamo che tutto questo sia una voce per le montagne, facciamo che tutto questo sia una voce per i fiumi, e che sia una voce per le foreste, e che sia una voce per i fiori, e che sia anche una voce per i deserti, e per gli oceani, ed  una voce per i bambini. Facciamo che tutto questo sia una voce per tutti coloro che sognano, che sia una voce per …non aver nessun rammarico” *(no regrett= nessun rammarico, o pentimento, non “nessun rìifiuto” come ho …erroneamente tradotto prima)*

(John Denver- traduzione Marghian)

8______________________________________8

Ciao. Ascolto “Amazon” ogni tanto, da un cd che ho in macchina. Poco fa, tornando da Oristano, canticchiavo “Amazon”,  e nel farlo, ho vissuto con una certa intensita’ il messaggio del testo. La musica tra l’altro e’ molto bella. Per curiosita’ vi scrivo anche che la sezione di flauti del brano, ricorda molto certi brani sardi,  dove i flauti vengono suonati proprio in questo modo.

Come  si nota chiaramente, “Amazon” e’ una canzone a carattere “ecologico”, sull’ambiente. ma la poesia del testo, unita alla voce di Denver, ne fanno qualche cosa di piu’: un messaggio, una preghiera…oserei dire un accorato appello, pur nella allegrezza della canzone. Oggi, che la nostra Terra e’ minacciata. “Non dagli alieni”-come scrivo ironicamente nei titoli, in riferimento alla paura esagerata di “tale eventuale minaccia” diffusa nelle gente. “Loro” qualora esistessero, proverebbero anzi, per noi, una gran pena. La loro perplessita’ sarebbe enorme, per via del nostro modo sbagliato di vivere persino “with regret” , con il dispiacere ( per aver rovinato la natura, di aver rifiutato lo straniero, emarginato il “diverso” e persino con il rifiuto…delle nuove idee).

*Le guerre, gli odi, l’inquinamento, il disboscamento selvaggio (per ccombattere il quale l’indio Chico Mendez si fece torturare ed uccidere), l’uso sbagliato delle forze tremende della natura (nucelare) che arricchiscono pochi potenti, a danno dell’umanita’, e del pianeta  in cui noi tutti viviamo. Ciao.

Marghian