*EPIFANIA*
Epifania, cara e dolce Epifania
La gente ancor dice di te 
Che le feste, tu, ti porti via.
******
Ma se noi ti celebriamo con Amore  
E ti portiamo dentro al cuore
E con ansia ti aspettiamo
per i nostri bimbi che ci tendono una mano
La tua festa non finisce di portarci i tuoi bei doni
******
Come un tempo, oggi ancora
Nella tua storia ci rammenti
Che come figlio di Maria
Il Signore venne a noi
Per liberarci dai tormenti
E per credere e sperare
In un mondo da salvare
*******
Nel mistero della Fede
E per la vita cristiana
Tu ci doni la speranza
Della redenzione umana
*******
Per la vita che viviamo
Nella storia quotidiana
Nella realta’ profana
Dolce e cara Epifania
Tu ci doni….Per la gioia dei bambini…
LA simpatica…
BEFANA*
(Marghian)
Ciao, amici. Ho scritto, improvvisando, questa poesia i “rima baciata”, dedicata all’Epifania. Gia’, l’Epifania. Quanti ricordi, quante  suggestioni e quanta fantasia e’ legata a questa festa. Suggestioni, sogni, fantasia che pero’ nascono da una cosa molto profonda e bella. Si chiama Fede. E’ la FEDE NATURALE, il “bisogno interiore” che ci porta poi ad abbracciare la fede…religiosa, come per noi quela cristiana. Ed e’ a questa fede che è legata la Festa della Epifania.  Tutti sapiamo cosa e’ l’Epifania. In essa si celebra la manifestazione di Dio in Cristo. Cristo che, essendo il “Dio fattosi uomo”, nell’essere tale, si manifesta agli occhi degli uomini. Egli si manifesto’ alla sua nascita. Ma, come sapete, fu dodici giorni dopo che, secondo il vangelo, stranieri vennero a vedere Gesu’. Ecco, l’ommaggio  reso a Gesu’ bambino da parte dei “Magi venuti dall’Oriente da’ un senso pieno alla Epifania.  La parola  greca “Epifaneia”, che significa proprio “manifestazione”, “aparizione”, “venuta” o “presenza divina” da il nome  a lla festa che celebra proprio questo “pieno manifestarsi, a noi, di Dio.  L’Epifania ripropone l’ambiente della nativita’, del natale.  Ma aggiunge altri elementi al…”presepe”, a questa ricostruzione  tradizionale. Essi sono ..”la Stella” ed…i Magi.  Ma.chi erano i Magi? La parola fa pensare a dei “maghi”…e tali erano secondo il valgelo e la traduzione. “Maghi” intesi come “Studiosi degli astri”. Oggi li chiameremmo astrologi. Vengono chiamati anche “Re Magi”. Noi in realta’ non sappiamo se essi erano davvero dei “re”, ne’ sappiamo se erano tre. Interessa invece cosa i Magi rappresentano nella Epifania. Direi che essi SONO l’Epifania. I..2Magi” erano STRANIERI, venuti, dice la tradizione, “dall’Oriente”. Ecco che, con la visita dei magi…gesu’ si “presenta” al mondo…al mondo al di fuori del popolo  di cui il bimbo gesu’ fa parte.  L’omaggio reso a gesu’ da..genti di altri paesi è..l’omaggio delle genti, del mondo. Ecco compiersi…. l’Epifania.  I magi portarono dei doni…doni che rivestono  ciascuno un simbolo di notevole valore e significato. Sappiamo tutti che essi sono Oro, Incenso, e Mirra. E sappiamo il loro significato. ma voglio esprimerlo con le parole degli attori del film “Gesu’ di Nazareth” di Seffirelli”.”io ti porto del’Oro, segno di potenza e di regalita’”. “io invece ti dono l’Incenso, simbolo di sacralita’ e sacerdotalita’”….Mirra, la piu’ preziosa erba d’Oriente, o Signore…ma anche…la piu’..amara”. Questi simboli sono cio’ che è Cristo per il fedele:  Re del Creato, Supremo Sacerdote e….l’Amarezza della Passione e morte in Croce. Questa è l’Epifania. Epifania che, come sappiamo, fu indicata…da una stella. “Abiamo veduto la stella in Oriente e siamo venuti qui a rendere omaggio al bambino.  Ecco unaltro elemento che si aggiunge alla Nativita’: la Stella. Ma  cosa era questa …stella?  Una cometa secondo la tradizione. Il vangelo non lo spiega. “I Cieli stanno preparando un grande evento..un re nascera’…..”-sempre dal film di Zeffirelli”. I Magi erano astrologi e credevano che, da cio’ che in cielo appariva, si potesse predire un evento. ma.cosa videro i “magi” in oriente? Una cometa? Forse. Una stella piu’ luminosa delle altre (una Supernova, invisibile  prima di esplodere, diventa visibilissima, per mesi, dopo l’esplosione). O.semplicemente una “congiunzione astrale”? Si, si pensa che Giove e Saturno…”regalita’ e “Divinita’ o “potenza” fossero “allienati” e agli astronomi del tempo , come forse erano i “Magi” non sarebbe sfuggito tale spettacono, anche per via del suo significato come “segno celeste”. Non voglio pero’ dilungarmi oltre su questo aspetto. Importa invece il SENSO di tutto questo: il significato della venuta di quel bambino di Betlehm, e di cio’ che attorno a lui…avvenne: “L’Epifania, la “manifestazione” che si celebra il 6 di gennaio, dodici giorni dopo il  NATALE.
*******
L’Epifania, lo sappiamo, ha anche un volto “profano”. E’ chiamato anche giorno della “Befana”. da dove nasce questo nome…e chi e’ questo simpatico e misterioso personaggio. Penso che “Befana” sia un nome che derivi da un lento imbastardimento della parola  stessa”Epifania”. Epifània” è anche, guarda caso, un nome di donna. Immaginate la parola che , pian piano, si trasforma :”Epifania, “Pifania”.Bifania….”Bifana”…”Befana”. Non so dirvi pero’ perche’ e come è nata la figura della “vecchietta” che porta i doni. E’ un personaggio, la Befana, a meta’ tra il “grottesco” ed il “magico”-la strega…in effetti…”le somiglia”-. Questa figura, cosi’ diversa, direi estranea all’ambiente della nativita’, è..”Protagonista”, nel profano, dell’Epifania. posso ipotizare che l’Eoifania, come tutte le celebrazioni religiose, sia stata “contaminata” da elementi di  “superstizione”, mista a paura e mistero. La “vecchia” che volando va a visitare i bambini….e’ un po’ “nonna affettuosa” ed un po’…”donnaccia cattiva” o un po’….”una figura ammonitrice, o che spaventa. E’, la Befana, tutto questo.
La “Befana” è la “ricaduta” in ambito popolare”, che l’Epifania ha prodotto. Una figura popolare che, come tale, riveste un “carisma simbolico” ed un potere evocativo non indifferenti.
Ma conta, per la “Festa della Befana”….che questa “vecchietta” venga vista come una imagine “folkloristica”, e.come tale….importante frutto delle nostre antiche credenze. ma soprattutto lei deve essere.portatrice di doni. E chi puo’ aiutare questa ..vecchietta a regalare gioia e doni? “Noi, naturalmente. E se i *doni della befana sono sinceri, belli e dati con amore…ecco che “Befana” ricorda, piu’ che una buffa “strega”, una… “nonna” che ama i bambini….una nonna o mamma che, proprio perche’ ha accettato..l’Epifania…ha cuore, tanto cuore da donare…sempre i suoi doni. Noi siamo “Babbo natale”, “Gesu’ bambino” o “Befana”….se portiamo gioia, amore e, perche’ no? Allegria. Ciao, amici.
BUONA EPIFANIA!
Marghian
Annunci