* TAZENDA *

       

S’ISTRADA E’ SA LUNA

"Nella strada della Luna c’era una ragazzina dagli occchi castani. Nella strada della Luna un raggio riluceva come segno di speranza, segno di Fortuna. E come fiore di inverno, bellissima la luce  che portava la pace  in cieli di ferro. Nella guerra delle guerre c’era un ragazzino dai capelli neri. Nella guerra delle guerra cantava un canto ai "malfatati", alle nuove terre. E come il vento, come un fiore era bello il sorriso, era grande il sole che aveva nel cuore. C’era un ragazzino, i capelli neri, gli occhi stupiti ed in bocca un canto. Nel cuore dei soldati c’era una canzone, ce l’aveva messa Dio. Nel cuore dei soldati non c’era ragione di inventare l’affanno, frutto di dolori nudi. E come una brezza del mare, meraviglioso è il giorno, e bella sei tu colomba di aprile. Nel cuore dei soldati , meraviglioso è il giorno e bella sei tu colomba di primavara. C’erano due ragazzini dentro questo sogno, dentro questa storia, belli come due cavallini. nella strada della Luna c’erano due ragazzini che portavano speranza…alla Luna".

*  *  *

Questa canzone che ho scelto vuole essere un messaggio

 di speranza ed un saluto a voi tutti. Ciao.
 

 Marghian

 

Annunci